Parte raccolta Msd crowdcaring: quando insieme si fa la differenza -2-

Cro-Mpd

Roma, 26 set. (askanews) - Le storie che accompagnano i progetti di MSD CrowdCaring sono molte ma sul palco del Wired Next Fest ne saliranno tre. I primi due fanno parte della call attualmente in corso, ovvero, sono progetti appena approdati sulla piattaforma Eppela e che stanno in questi giorni raccogliendo il sostegno da parte dei finanziatori. Si parte dal progetto 'Lady Tourette in tour': uno spettacolo teatrale che grazie ad un tono ironico consentirà ai più giovani, tourettiani e non, di incontrarsi e di avvicinarsi a questa condizione ancora poco conosciuta e molto stigmatizzata.

Il secondo progetto sul palco del Wired Next Fest sarà 'Ospedali dipinti' ovvero trasformare il reparto di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Gaetano Martino di Messina in un ambiente accogliente a misura di bambino con corridoi che sembrano boschi incantati, il bunker di radioterapia come un grande acquario e i laboratori diagnostici mascherati da sottomarini, per far dimenticare ai bambini dove sono e trasformarli da pazienti ad esploratori di mondi immaginari. Ed infine la terza storia è quella delle due sorelle Virginia e Martina Di Carlo che hanno partecipato alla seconda call con il progetto 'Special Angels Dance School', una scuola di danza per ragazzi con disabilità, ed hanno raccolto tutta la cifra richiesta, e oltre, già prima della scadenza dei termini catturando un entusiasmo collettivo davvero emozionante.

(Segue)