Parte raccolta Msd crowdcaring: quando insieme si fa la differenza -4-

Cro-Mpd

Roma, 26 set. (askanews) - E ancora; Lady Tourette in tour: smorfie, versi, a volte parolacce… La Sindrome di Tourette pare la malattia dei mille tic… Ma che cos'è davvero la patologia di cui sono affetti oltre 350.000 persone solo in Italia, soprattutto nella fascia d'età che coincide con quella, delicatissima dal punto di vista sociale e formativo, della scolarizzazione? Prova a dare una risposta 'Lady Tourette in tour', il progetto che porterà sui palcoscenici italiani un ironico spettacolo teatrale che consentirà a ragazzi, bambini, tourettiani e non di incontrarsi e di avvicinarsi all'universo di questa condizione ancora così poco conosciuta e così tanto stigmatizzata.

Ospedali dipinti: l'allegria, diceva Patch Adams, è la miglior cura, ridere aiuta a sentirsi meglio e anche a guarire prima. In questo spirito 'Ospedali dipinti' vuole trasformare il reparto di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Gaetano Martino di Messina in un ambiente accogliente a misura di bambino. Corridoi che sembrano boschi incantati, un bunker di radioterapia trasformato in un grande acquario, laboratori diagnostici che diventano sottomarini, piccoli pazienti che ne diventano i capitani, esploratori di questi mondi immaginari, tornando in questo modo i bambini che sono e che la malattia fa spesso dimenticare loro d'essere.

Buttero contemporaneo: 'Buttero Contemporaneo', nasce dalla volontà di reinterpretare una figura professionale della nostra tradizione, quella del buttero che diventa veicolo per valorizzare il territorio e la sua cultura, fare esperienza dell'ambiente per conoscerlo e viverlo responsabilmente. Promossa da EquiAzione onlus, all'interno del Parco Regionale dei Castelli Romani in un allevamento semibrado di oltre 20 ettari, l'idea 'Buttero Contemporaneo' vuole mantenere viva la cultura tradizionale equestre italiana coinvolgendo nella preparazione di un carosello un gruppo di 15 ragazzi con disabilità e un branco di 40 cavalli in squadre miste con i soci dell'associazione. Si sperimenteranno emotivamente nella presa in carico del cavallo (cura, alimentazione, pulizia, interventi di organizzazione del contesto) e nella relazione con lo stesso in un sistema organizzato nei tempi e nelle richieste.