Partito Radicale chiede a Parlamento di censurare Cina su Hong Kong

Orm/Red

Roma, 19 nov. (askanews) - Maurizio Turco e Irene Testa, Segretario e Tesoriere del Partito Radicale hanno chiesto ai capigruppo di Camera e Senato di censurare l'ingerenza cinese sulla politica interna di Hong Kong e di ripristinare quella che è stata storicamente la politica estera della Repubblica Italiana volta a difendere gli aggrediti dagli aggressori, a sostenere chi chiede il rispetto dei diritti umani da chi li viola. Politica messa in discussione dal Ministro degli Esteri Di Maio che il il 5 novembre scorso mentre si trovava in Cina, rispetto alla crisi con Hong Kong ha affermato "non vogliamo interferire in questioni altrui".

Una capitolazione di fronte alla politica espansionistica cinese avvenuta senza alcun dibattito parlamentare e, a quel che pubblicamente risulta, nemmeno governativo.