Parto al Cardarelli, donna dà alla luce la figlia dopo un’emorragia cerebrale

·2 minuto per la lettura
Madre figlia
Madre figlia

Una donna ha dato alla luce la propria bambina dopo aver sofferto di una profonda emorragia cerebrale, tempestivamente curata dai medici. La singolare ed emozionante vicenda si è verificata presso l’ospedale Cardarelli di Napoli.

Ospedale Cardarelli: donna partorisce neonata dopo emorragia cerebrale

Un piccolo miracolo si è verificato nel reparto Ginecologia e Ostetricia dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Presso il nosocomio partenopeo, infatti, una giovane neomamma di nome Francesca ha potuto dare alla luce una meravigliosa e sanissima neonata di 3 chili e 100 grammi.

La nascita della piccola, chiamata Gioia Maria, è stata resa possibile soltanto dal rapido ed efficace intervento dei medici dell’ospedale che, tempo prima, erano riusciti a salvare la madre da una grave emorragia cerebrale.

Ospedale Cardarelli, donna incinta operata per emorragia cerebrale

Nel corso del mese di dicembre 2020, poco prima di Natale, Francesca ha raggiunto il pronto soccorso del Cardarelli di Napoli mostrando segni compatibili con quelli di un’emorragia cerebrale, tra i quali afasia e disturbi motori.

La donna era, all’epoca dei fatti, al quinto mese di gravidanza: pertanto, la delicatezza della situazione si era rivelata immediatamente evidente agli occhi dei medici che ne avevano disposto il ricovero d’urgenza. Per salvare la vita di Francesca, era necessario ricorrere a un intervento chirurgico che, tuttavia, non dovesse nuocere né compromettere le condizioni di salute del feto.

L’organizzazione dell’operazione è stata affidata all’Unità Operativa Complessa di Neuroradiologia, coordinata dal dottorMario Muto, che ha agito in collaborazione con l’unità Operativa Complessa di Neurologia e Stroke Unit, coordinata dal dottor Valentino Manzo. L’intervento ha avuto esito positivo e ha permesso alla giovane mamma di intraprendere il proprio percorso di guarigione e di portare a termine la gravidanza.

Il parto, poi, è avvenuto mediante un cesareo, affidato ai medici dell’Unità Operativa Complessa di Ginecologia e Ostetricia, coordinata dal dottor Claudio Santangelo, che hanno fatto nascere la piccola Gioia Maria in piena sicurezza.

Cardarelli, parto dopo emorragia cerebrale: mamma e figlia lasciano l’ospedale

Il caso di mamma Francesca è stato commentato dal dottor Claudio Santangelo, responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Ginecologia e Ostetricia, che ha spiegato: “Si è trattato di un intervento delicatissimo perché bisognava evitare ogni possibile rischio sia per la madre, sottoposta solo quattro mesi prima ad un difficile trattamento endovascolare per trattare una malformazione arterovenosa a livello cerebrale, che per la bambina”.

Nella giornata di venerdì 30 aprile, tuttavia, la donna ha potuto lasciare l’ospedale partenopeo con la sua bambina e tornare a casa, riabbracciando così il compagno Raffaele e il primo figlio Emanuele.

A questo proposito, la neomamma ha dichiarato: “Voglio ringraziare tutto il personale del Cardarelli che si è preso cura di me salvandomi la vita, prima, e regalandomi la gioia di diventare mamma, oggi”.