Parto con l'ipnosi al Mauriziano di Torino

webinfo@adnkronos.com

Dal prossimo autunno arriva il parto in ipnosi all'Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Mauriziano di Torino, diretta da Nicoletta Biglia. "Si tratta di una metodica basata su respiro e rilassamento, che dà autocontrollo e riduce il dolore in sala parto - sottolinea l'ospedale - Può essere un'alternativa all'epidurale. In ipnosi è addirittura possibile dimezzare la durata del travaglio rispetto alla media. Alcuni studi hanno rivelato che ne beneficia anche il nascituro, perché durante il rilassamento profondo dell'ipnosi sono maggiori l'afflusso di sangue alla placenta e l'ossigenazione fetale. Insomma una tecnica per aiutare la donna a gestire il parto e il travaglio in serenità ed autonomia". 

Il via libera arriva a conclusione di un percorso formativo aziendale presso la scuola Ipnomed, alcune ostetriche (Antonella Padalino e Marina Frola, con la coordinatrice ostetrica Ilaria Bori) offriranno nell'ambito dei corsi di accompagnamento alla nascita la possibilità di apprendere la tecnica dell'autoipnosi per il controllo del dolore in travaglio di parto. "Il parto in ipnosi è salito all'onore delle cronache dopo i lieti eventi nella Casa reale inglese, perché, pare, che Kate e Meghan apprezzino molto l'approccio dolce al parto con ipnosi", ricorda il Mauriziano che evidenzia come "l'ipnosi medica non ha nulla a che vedere con cosa ci hanno abituato a vedere in televisione. E' importante sottolineare che nessun individuo, in stato ipnotico, può essere costretto a fare nulla contro la propria volontà". 

"Non tutta la popolazione è ipnotizzabile: circa il 60% risponde positivamente, il 20% può raggiungere uno stato ipnotico così profondo da poter subire addirittura un intervento chirurgico senza l'utilizzo di tecniche anestesiologiche, mentre il restante 20% non è recettivo alle tecniche ipnotiche - rimarca l'ospedale - L’autoipnosi è la gestione consapevole e volontaria di risorse che, benché straordinarie, appartengono alla nostra mente ed al nostro corpo, rappresenta una condizione di potenziamento della persona rendendola più efficiente e performante del solito. E' necessario essere addestrati da un professionista sanitario che conosca la tecnica specifica per poterla riprodurre ogni volta che se ne presenta la necessità".  

  • Il figlio di Umberto Tozzi: "Per anni non si è fatto vivo: ora dice bugie su mia madre"
    Notizie
    HuffPost Italia

    Il figlio di Umberto Tozzi: "Per anni non si è fatto vivo: ora dice bugie su mia madre"

    "Non uso il cognome di mio padre, Umberto Tozzi.

  • C’è posta per te, marito traditore chiede scusa: lei chiude la busta
    Notizie
    notizie.it

    C’è posta per te, marito traditore chiede scusa: lei chiude la busta

    Salvatore tradisce la moglie tre volte e poi le chiede scusa a C'è posta per te. Federica chiude la busta e se va

  • Salvini viola silenzio elettorale: annunci sui social
    Notizie
    notizie.it

    Salvini viola silenzio elettorale: annunci sui social

    Il leader della Lega viola il silenzio elettorale scrivendo sui social: il primo tweet è stato pubblicato alle 7 del mattino.

  • Arrivano le maxi multe per chi usa lo smartphone alla guida
    Notizie
    AGI

    Arrivano le maxi multe per chi usa lo smartphone alla guida

    È previsto per il 28 gennaio nell'Aula della Camera l'approdo della riforma del codice della strada che nel luglio scorso - a causa delle perplessità della Ragioneria per gli aggravi finanziari previsti e per la caduta del governo Lega-M5s - subì lo stop prima di arrivare nell'emiciclo, nonostante il consenso unanime della maggioranza e dell'opposizione in Commissione Trasporti.Quei pareri non sono ancora arrivati ma il calendario dovrebbe essere rispettato, soprattutto se la proposta di legge Costa che punta a bloccare la riforma della prescrizione del Guardasigilli Bonafede dovesse essere rispedito come pare in Commissione Giustizia. Al di là del giudizio della Ragioneria ci sono comunque ancora alcuni nodi da sciogliere: se applicare o meno il divieto di fumo per i guidatori e se innalzare la velocità in alcuni tratti autostradali a 150 km/h (la Lega riproporrà l'emendamento in Aula ma il governo e la maggioranza non dovrebbero dare parere favorevole).Sta di fatto che - a meno di turbolenze post-Emilia - i parlamentari nei prossimi giorni saranno chiamati ad una vera e propria rivoluzione riguardo al codice della strada. Perché è prevista una mano pesante per i trasgressori. Anzi rispetto alla fase giallo-verde, potrebbe arrivare - sempre con un emendamento dell'esecutivo - la proposta di ritirare la patente per chi utilizza il cellulare alla guida.Al momento nel testo che arriverà in Aula viene sancito il divieto in auto di utilizzo di "smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi". E vengono raddoppiate le sanzioni. Si passa per la prima violazione ad una somma compresa tra 422 e 1697 euro (ora è prevista da 165 a 661 euro) e si procede con la sospensione della patente di guida da 7 giorni a due mesi. Per la seconda violazione si può arrivare anche ad una multa di 2.588 euro e al raddoppio della decurtazione dei punti patente, da 5 a 10.In ogni caso è "consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie che non richiedano per il loro funzionamento l'uso delle mani". Mano pesante anche per chi non rispetta il divieto di sosta, tanto che aumenterà la decurtazione dei punti da 2 a 4.Previsto l'obbligo di lasciare sul parabrezza del veicolo un preavviso per favorire il pagamento della sanzione in misura ridotta ma i trasgressori dovranno pagare multe più salate: ora la somma è compresa tra 85 e 334 euro ma verrà aumentata: tra 161 e 647 euro. Per i veicoli a due ruote la somma sarà tra 80 a 328 euro (ora è tra 40 a 164). Gli ausiliari potranno avere, su input dei comuni, funzioni di accertamento per tutte le violazioni.La contestazione 'diretta' non sarà inoltre necessaria per l'accesso o il transito dei veicoli su strade vietate. Previsto l'utilizzo di dispositivi omologati di rilevazione dell'infrazione. Per chi possiede una posta certificata ci sarà l'obbligo di notifica delle contravvenzioni per via telematica.Novità per chi affronta l'esame di scuola guida. Il foglio rosa sarà valido per 12 mesi e chi passa l'orale potrà ripetere due volte, anziché una volta sola come previsto attualmente, la prova pratica. Nelle 'zone scolastiche' i comuni dovranno adottare il limite massimo di velocità di 30 km/k e gli scuolabus dovranno essere muniti di cinture di sicurezza. Verra' istituita l'Anagrafe nazionale degli autisti di scuolabus "al fine di avere un costante controllo sullo stato di aggiornamento della patente degli addetti".Altre novità: parcheggi rosa per donne in stato di gravidanza con un bambino di eta' non superiore a due anni; durata minima di 3 secondi della luce gialla dei semafori; divieto di messaggi sessisti o lesivi di diritti nei cartelloni pubblicitari; in autostrada potranno circolare motocicli, velocipedi, ciclomotori di almeno 120 cc e motoveicoli elettrici superiori a 11 KW condotti da maggiorenni. I veicoli elettrici potranno accedere liberamente anche alle ZTL.Il codice della strada cambierà pure per i ciclisti. Ci sarà la cosiddetta casa avanzata per le biciclette (uno spazio riservato alle posto davanti alla linea di arresto dei veicoli a motore) agli incroci con semaforo. Biciclette che potranno circolare a doppio senso ciclabile nei centri urbani e nelle strade con limite fino a 30 km/h. Si introduce infatti la definizione di strada ad alta intensita' ciclistica e di "strada 30" (urbana o extraurbana) sottoposta al limite di velocità di 30 chilometri orari.Ci sarà l'obbligo di una adeguata distanza laterale nei sorpassi di biciclette. Previste anche strutture porta biciclette sugli autobus. I ciclisti però dovranno "procedere sempre su unica fila e mai affiancati, salvo che uno di essi sia minore di anni dieci e proceda sulla destra dell'altro e salvo che si trovino su corsie e percorsi ciclabili riservati".Verranno inoltre 'alienati' i veicoli immatricolati all'estero e con targa EE in caso di mancato pagamento delle sanzioni. Sanzioni pure per gli enti locali che non svolgono la rendicontazione delle somme incassate dalle contravvenzioni.Cambiano le regole per i servizi di piazza con veicoli a trazione animale o con slitte. Il servizio "viene previsto solo come servizio di trasporto nei parchi, nelle riserve naturali e in manifestazioni pubbliche". Tuttavia i comuni potranno "determinare i tratti e le zone in cui tali servizi sono consentiti per interessi turistici e culturali". Le licenze esistenti potranno essere riconvertite in licenze taxi o di servizio noleggio.Gli autocarri "di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate adibiti al trasporto di merci pericolose, immatricolati a decorrere dalla data di entrata in vigore delle disposizioni di cui al comma 10-bis, dovranno essere dotati di un sistema di controllo della stabilità, un sistema contro i colpi di sonno e l'abbandono della corsia di marcia e un sistema di frenata automatica anticollisione".Verrà poi confermato l'emendamento 'Comencini' (Iv) riguardo ai monopattini anche se ci saranno modifiche per aumentare la sicurezza. Si introduce infine un regime di semplificazione dei collaudi per taxi e Ncc. Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti con un decreto potrà individuare i veicoli che sono soggetti ad un ulteriore accertamento dei requisiti di idoneità.

  • Maestra uccisa a Valenza: “Un uomo ha confessato, movente passionale”
    Notizie
    notizie.it

    Maestra uccisa a Valenza: “Un uomo ha confessato, movente passionale”

    Una maestra è stata uccisa a Valenza. Il marito ritrova il cadavere, indossava solo gli slip e una maglietta.

  • Bocconi killer nel Torinese: cane operato a Mongreno
    Notizie
    notizie.it

    Bocconi killer nel Torinese: cane operato a Mongreno

    A Mongreno un altro cane è rimasto vittima di bocconi-killer. L'animale è stato operato d'urgenza dopo aver ingerito wurstel pieni di chiodi.

  • Solo 4 donne tra i 100 manager più pagati in Italia
    Notizie
    HuffPost Italia

    Solo 4 donne tra i 100 manager più pagati in Italia

    Tra i primi 100 manager piu pagati in Italia, le donne sono solo quattro.

  • Daniela Piscione: commozione ai funerali della 30enne suicida
    Notizie
    notizie.it

    Daniela Piscione: commozione ai funerali della 30enne suicida

    Lacrime e momenti di disperazione ai funerali di Daniela Piscione, la 30enne che si è tolta tragicamente la vita.

  • GF Vip, Salvo Veneziano accusa Signorini: “Usi due pesi e due misure”
    Notizie
    notizie.it

    GF Vip, Salvo Veneziano accusa Signorini: “Usi due pesi e due misure”

    Salvo Veneziano attacca SIgnorini per aver tenuto a suo dire atteggiamento differenti nei confronti suoi e degli altri concorrenti.

  • Alfa Romeo Alfasud, la compatta bella e dannata
    Notizie
    motor1

    Alfa Romeo Alfasud, la compatta bella e dannata

    La Casa del Biscione crea la sua entry level, con grandi intuizioni tecniche e gravi problemi di gioventù

  • Coronavirus, alcuni pazienti potrebbero essere asintomatici
    Notizie
    notizie.it

    Coronavirus, alcuni pazienti potrebbero essere asintomatici

    Un bambino di 10 anni, positivo al virus, non presenta alcun sintomo. «Cruciale isolare i malati e mettere i contatti in quarantena».

  • Chi è Morgan, fondatore dei Bluvertigo ed ex marito di Asia Argento
    Notizie
    DonneMagazine

    Chi è Morgan, fondatore dei Bluvertigo ed ex marito di Asia Argento

    Chi è Morgan, cantante milanese finito sulle pagine di cronaca per lo sfratto e le nozze con Asia Argento. Per Sanremo 2020 torna sul palco con Bugo

  • Carabinieri trovano  2 kg di oro tritato: 4 arresti a Roma
    Notizie
    Askanews

    Carabinieri trovano 2 kg di oro tritato: 4 arresti a Roma

    Militari della Stazione di Roma La Storta

  • Antonio Banderas a C’è posta per te: sorpresa a mamma Marisa
    Notizie
    notizie.it

    Antonio Banderas a C’è posta per te: sorpresa a mamma Marisa

    Antonio Banderas è stato ospite della terza puntata di C'è posta per te. La sua presenza è stata richiesta da Andrea per fare una sorpresa alla madre

  • Morto Narciso Parigi, l’addio di Pieraccioni: “Ciao grande artista”
    Notizie
    notizie.it

    Morto Narciso Parigi, l’addio di Pieraccioni: “Ciao grande artista”

    Leonardo Pieraccioni ha ricordato Narciso Parigi, morto a 92 anni, e il ruolo che ebbe nel suo primo film.

  • Beppe Grillo ringrazia Di Maio: “Per aspera ad astra”
    Notizie
    notizie.it

    Beppe Grillo ringrazia Di Maio: “Per aspera ad astra”

    Beppe Grillo ringrazia Luigi Di Maio con un sentito post su Facebook: "Per aspera ad astra"

  • L'altolà dell'Anm alle sanzioni per i magistrati
    Notizie
    AGI

    L'altolà dell'Anm alle sanzioni per i magistrati

    Un "rischio per la tutela dei diritti dei cittadini". Cosi' l'Associazione nazionale magistrati (Anm) bolla la proposta del Guardasigilli Alfonso Bonafede di programmare i tempi - 4 o 5 anni al massimo - dei processi penali, con l'ipotesi di sanzioni disciplinari per le toghe in caso di 'sforamenti'. I magistrati definiscono "irricevibile" e "brutale" questa previsione - contenuta nella bozza del ddl delega messa a punto dagli uffici di via Arenula e circolata nei giorni scorsi tra le forze politiche di maggioranza \- e si dicono pronte a dare battaglia.Il ministro, allo stato, non ha replicato alle critiche, ma mercoledì prossimo incontrerà i vertici del sindacato delle toghe e quella sarà la sede per chiarimenti e approfondimenti sulla riforma: il tema sarà certo affrontato dai magistrati anche in occasione delle cerimonie per l'apertura dell'anno giudiziario che si svolgeranno venerdì in Cassazione e sabato prossimo in tutti i distretti di Corte d'appello italiani.Nel testo del ddl delega, "sembra esserci una sorta di messa in mora", ha osservato il segretario dell'Anm Giuliano Caputo, il quale ha ricordato che la posizione dell'Anm sulla prescrizione - favorevole allo stop dalla sentenza di condanna in primo grado, come previsto con il 'lodo' proposto dal premier Giuseppe Conte \- espressa fin dal novembre 2018, "non e' corporativa" e, dunque, "no a contropartite con tempi strozzati e sanzioni: è inaccettabile ragionare in questi termini, davanti al ministro siamo pronti a una risposta incisiva".L'Anm, infatti, con il presidente Luca Poniz, ribadisce il suo "essere fuori da qualunque logica di contrapposizione politica: le nostre posizioni non possono essere tirate per la giacchetta, a favore di una parte politica o di un'altra". Secondo Poniz, inoltre, "non è ricevibile l'idea che se la prescrizione non ci sarà più, si può restare imputati per sempre, come se il giudice decida le sorti di un imputato solo in base al meccanismo burocratico del calcolo della prescrizione". È un'idea che dobbiamo contrastare".

  • In ospedale con forti dolori, muore dopo dimissioni: famiglia denuncia
    Notizie
    notizie.it

    In ospedale con forti dolori, muore dopo dimissioni: famiglia denuncia

    Catania, presunto caso di malasanità. Morto un 44enne di Giarre a seguito di un infarto: l'uomo era stato dimesso dall'ospedale.

  • Gf Vip, Federico Rossi contro Antonio Zequila: “Mentalità microcefàlica”
    Notizie
    notizie.it

    Gf Vip, Federico Rossi contro Antonio Zequila: “Mentalità microcefàlica”

    Antonio Zequila ha lasciato dei commenti inopportuni su Paola Di Bendetto dando il via a uno scontro con il fidanzato Federico Rossi.

  • Con i robot, in due anni cambierà il 61% dei mestieri. Uno studio
    Notizie
    AGI

    Con i robot, in due anni cambierà il 61% dei mestieri. Uno studio

    Entro il 2021 il 61% dei mestieri sarà ridisegnato. Secondo uno studio sul futuro del lavoro di Deloitte, intelligenza artificiale, robotica, digitalizzazione faranno sparire attività a basso valore aggiunto ma le aziende cercheranno nuovi profili professionali, spingendo verso una riconversione delle competenze.Se 30 anni fa un lavoratore poteva svolgere la stessa mansione per l'intera carriera, ora la società internazionale di consulenza stima che il rinnovamento professionale avvenga ogni 2-5,5 anni, con una vita lavorativa destinata ad allungarsi. La ricerca indica, in particolare, che nei prossimi 24 mesi i dipartimenti human resources triplicheranno l'uso di 'robotic process automation' ed entro il 2035 vi è il 90% di probabilità che le attività amministrative nell'ambito della gestione delle risorse umane sarà completamente automatizzata.Significa ad esempio che tutto il lavoro svolto per reclutare personale, raccogliere e analizzare curriculum vitae, somministrare test, organizzare colloqui, scrivere proposte di assunzione, sarà svolta da un robot, capace di scannerizzare e classificare i dati, selezionare profili, trarre informazioni da varie fonti, ad esempio da Linkedin.Ma sarà automatizzata anche la preparazione delle buste paga, la gestione dei premi, il percorso formativo. Il robot, capace di lavorare 24 ore e 7 giorni su sette, si occuperà degli adempimenti regolatori e amministrativi e non vedremo più impiegati occupati per ore a contabilizzare numeri.Liberi da attività meccaniche e ripetitive, i lavoratori saranno sempre più impegnati in attività sofisticate e creative, volte a interpretare invece che registrare dati. Il loro obiettivo sarà di trovare aziende stimolanti, che li mettano nelle condizioni di esprimere le proprie potenzialità e che garantiscano loro indipendenza. La previsione di Deloitte è che il 40% della forza lavoro sarà "contingent", composta cioè da free lance, professionisti autonomi, lavoratori a tempo determinato e collaboratori. "I futuri lavoratori - spiega all'AGI Gianluca Di Cicco, partner Deloitte - avranno ambizioni e aspettative radicalmente diverse rispetto ai lavoratori dipendenti di qualche anno fa: saranno fortemente interessati agli obiettivi dell'azienda, attenti alle prospettive di crescita e all'equilibrio tra lavoro e tempo libero e perché no, a divertirsi lavorando.Superata l'idea del posto stabile, punteranno a essere imprenditori di se stessi". In un mercato del lavoro caratterizzato da flessibilità, i lavoratori cercheranno l'autonomia e le imprese la competenza. Innovazione tecnologica e intelligenza artificiale comporteranno che le aziende saranno obbligate a investire nella formazione continua. "Basti pensare al 5G - fa notare Di Cicco - che introdurrà nuovi modelli di business e cambierà il modo di lavorare. O al commercio elettronico e all'uso dei droni al posto di postini e fattorini"."Sempre più imprese - prosegue - non trovano i profili che cercano e sono pronte ad addestrare i lavoratori per stare al passo con la digitalizzazione. Le più evolute arrivano a creare proprie accademie". I robot non rischiano quindi di schiacciare l'umanità, al contrario: "le componenti intellettive e creative saranno vincenti nel rapporto dell'uomo con la tecnologia. La competenza relazionale, la capacità di risolvere problemi e di gestire la complessità, le cosiddette soft skills - conclude -diventano sempre piu' importanti e saranno loro a fare la differenza".

  • Zagrebelsky: "Ho scoperto la sardina che è in me"
    Notizie
    Adnkronos

    Zagrebelsky: "Ho scoperto la sardina che è in me"

    "Questo invito mi ha fatto scoprire la sardina che è in me e in tutti noi, anche quelli che non lo sanno". Così il giurista Gustavo Zagrebelsky ha aperto il suo intervento all’incontro delle Sardine torinesi riunite al teatro Erba. "Forse il nostro compito - ha aggiunto - è quello di risvegliare tutte le sardine che come me non sapevano di esserlo. Uno  dei compiti delle sardine dovrebbe essere quello di far scoprire in tutti le sardine  nascoste, renderli consapevoli". "Mi auguro -ha evidenziato- che le sardine non sentano il richiamo partitico, questo mi sembra da escludere oggi, ma il rischio sta nel fatto che questi movimenti si corrompono, si spengono, abbiamo avuto vari esempi. Quando qualche esponente di questi movimenti pensa di candidarsi alle elezioni, quello è il momento in cui si perde la propria identità". "Tutti noi siamo stati colpiti da questo fenomeno imprevisto", ha proseguito auspicando che "questo movimento crei consapevolezza, una consapevolezza civica, civile, da cittadini, poi ciascuna sardina si orienterà poi come riterrà di fare se i partiti pensano di attrarre, di fare di questo movimento una sorta di costola del proprio partito, secondo me in questo c'è un pericolo, il pericolo della perdita di identità e di rilievo civile". "Un movimento di questo genere ha bisogno di avere dei punti di riferimento ideali, dal basso. Per avere poi una influenza occorre che ci si strutturi in qualche modo, per essere presenti nei tanti luoghi dove si forma o si deforma l'opinione pubblica, il tessuto civile, a cominciare dalla scuola, dai rapporti familiari e sociali di ogni genere c'è bisogno di una fase di bonifica sociale, prima che politica".

  • Razzismo verso i colleghi di colore: condannato anche il datore di lavoro
    Notizie
    AGI

    Razzismo verso i colleghi di colore: condannato anche il datore di lavoro

    Per la prima volta, un datore di lavoro viene punito per i comportamenti razzisti messi in atto da un proprio dipendente ai danni dei colleghi. Succede a Milano, dove il Tribunale del lavoro ha condannato a risarcire due lavoratori sia il pizzaiolo che li molestava, sia la società colpevole di avere generato "un ambiente lavorativo non inclusivo e di non accoglienza".A quest'ultima viene ordinato dal magistrato anche di organizzare corsi obbligatori per i dipendenti "che, con la partecipazione di esperti, li avvicini alle tematiche razziali al fine di educarli al doveroso rispetto di ogni cittadino, quale sia la sua provenienza o la sua etnia".A documentare le angherie c'è un video postato un anno fa su Facebook, acquisito dalla giudice Sara Manuela Moglia, in cui si vede il pizzaiolo chiamare a sé dei colleghi di colore sottoponendoli "a un trattamento umiliante e degradante" spruzzandogli addosso del deodorante."Che il deprecabile gesto abbia avuto intenti razzisti - si legge nella sentenza - è evidente dal fatto che, benché fossero al lavoro anche altri dipendenti, l'uomo ha chiamato a rassegna solo i tre di colore; a loro si è rivolto chiedendo se a casa tenessero il deodorante; a loro ha chiesto perché non lo mettessero".I testimoni chiamati nella causa hanno riferito che il lavoratore, identificato come 'responsabile della pizzeria', "reiteratamente fosse uso utilizzare appellativi certamente razzisti" come 'negro di m...' o frasi quali 'ti rimando in Africa', 'devo comperare il deodorante per voi'.Nel motivare la condanna del datore di lavoro, la giudice fa riferimento all'articolo 2087 del codice civile da cui si evince l'obbligo per il datore di lavoro "ad assicurare un ambiente nel quale la persona offesa non sia vittima di soprusi, trattamenti umilianti, degradanti e discriminatori". Società e lavoratore dovranno risarcire a due dipendenti di colore una somma complessiva di 1800 euro in solido.

  • Notizie
    Askanews

    Roma, Berlusconi: oggi vive momento difficile

    "Tra un anno si voterà, Gasparri commissario Fi nella capitale"

  • Ascolti tv: C’è Posta per Te re del sabato sera
    Notizie
    notizie.it

    Ascolti tv: C’è Posta per Te re del sabato sera

    Maria De Filippi si conferma ancora una volta regina indiscussa del sabato sera con il suo C'è posta per te, che fa ancora incetta di ascolti tv.

  • Best of 2019: sono queste le TOP 3 auto sportive dell’anno!
    Notizie
    motor1

    Best of 2019: sono queste le TOP 3 auto sportive dell’anno!

    A Le Dritte di Andrea, una speciale classifica sulle migliori auto dell'anno appena passato. Si inizia con le sportive.