Partorisce in auto davanti a una caserma dei carabinieri

carabinieri donna partorire auto
carabinieri donna partorire auto

Enna, i carabinieri hanno aiutato una donna a partorire la sua bambina in auto: la vicenda si è verificata nel comune di Catenanuova.

Enna, carabinieri aiutano donna a partorire in auto a Catenanuova

Nella mattinata di giovedì 9 maggio, una neonata è venuta al mondo nell’auto dei genitori, parcheggiata nei pressi della caserma dei Carabinieri a Catenanuova, un piccolo comune situato in provincia di Enna.

Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine, intorno alle 08:30 di giovedì 9, i due coniugi di Regalbuto si stavano recando in macchina all’ospedale del capoluogo di provincia dopo che la donna aveva cominciato ad avvertire le prime doglie. Durante il tragitto, tuttavia, i due coniugi si sono resi conto che non sarebbero riusciti a raggiungere in tempo utile l’ospedale per il parto. Notando, quindi, la Stazione locale dei Carabinieri, hanno deciso di chiedere aiuto ai militari che, dopo aver visto la donna distesa sul sedile anteriore della vettura in stato avanzato di travaglio, hanno immediatamente prestato soccorso alla futura mamma.

L’intervento dei paramedici del 118

Mentre un vicebrigadiere era impegnato ad aiutare la donna in travaglio, un appuntato scelto ha contattato il personale sanitario chiedendone l’immediato intervento. Il vicebrigadiere, intanto, ha consentito alla neonata di nascere e ha anche eseguito una manovra di disostruzione delle vie aeree dopo aver notato che la bimba manifestava difficoltà a livello respiratorio.

Con l’aiuto dei passanti, poi, l’appuntato è riuscito a reperire materiale per coprire la piccola e ha individuava un infermiere professionale che ha subito prestato soccorso a madre e figlia.

Trascorsi alcuni minuti dalla nascita della bambina, è giunto sul posto anche il personale del 118. I paramedici hanno intubato e stabilizzato la neonata per agevolarne la respirazione e l’hanno poi portata all’ospedale Umberto I di Enna presso il quale è ricoverata in condizioni stabili.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli