Pasqua, quali sono le principali linee guida covid da seguire

·1 minuto per la lettura
Covid Pasqua
Covid Pasqua

Per la prima volta in due anni potremo finalmente tornare a vivere una Pasqua “normale” o quasi. Se infatti con la fine dello stato di emergenza sono state tante le restrizioni ad essere ufficialmente decadute, sono altrettanti i piccoli dettagli a cui dovremo prestare attenzione prima di trascorrere una giornata con i nostri amici e/o affetti più cari. Ciò significa che non si potrà certo parlare ancora di un vero e proprio “liberi tutti”, ma è pur vero che le premesse per una prima “ripartenza” finalmente ci sono.

Covid, dove servirà il Green Pass a Pasqua

Iniziamo proprio da chi durante queste festività viaggerà verso mete più o meno lontane. Chi prenderà l’aereo, il treno o ancora la nave dovrà avere con sé il green pass base. Non è richiesto invece se si viaggia sui mezzi pubblici (bus, tram, metropolitana). Non ci sono particolari restrizioni nei parchi di divertimento o nelle piscine all’aperto. Attenzione invece se si va ad assistere a concerti, spettacoli al teatro o al cinema. In questo caso sussiste l’obbligo di Super Green Pass. Certificato verde base se si mangia in un ristorante al chiuso.

Nessun certificato verde per le strutture ricettive

Se in questo lungo weekend pasquale si è programmato anche un pernottamento in un hotel o ancora in un bed & breakfast vale la pena segnalare che in questo secondo caso non è necessario essere in possesso di alcuna certificazione. Non servirà più nemmeno nei negozi o nei musei. In ogni caso va tenuto presente che in tutti i luoghi al chiuso sarà fatto l’obbligo di indossare la mascherina (Fp2 per cinema, teatro e/o similari).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli