Pasquale Barbaro morto dopo un intervento per dimagrire

Pasquale Barbaro morto

Pasquale Barbaro, 38 anni, è morto dopo essere stato sottoposto a un intervento non invasivo alla clinica Pineta Grande di Castelvolturno. Pasquale aveva provato a dimagrire con le solite diete, senza però riuscirci. A un certo punto, però, gli era apparso in televisione quel medico protagonista del programma “La clinica per rinascere – Obesity Center Caserta”. Non ci ha pensato due volte e ha subito contatto il medico che lo ha convito all’operazione.

Morto Pasquale Barbaro

La clinica a cui si è rivolto Pasquale ha chiuso l’anno 2019 con 350 operazioni per curare l’obesità. In pratica, quasi un’operazione al giorno. Dopo l’impianto del palloncino gastrico, intervento avvenuto a fine febbraio, il paziente era tornato tranquillamente a casa. Tuttavia, dopo un paio di giorni, Pasquale è stato trovato morto nel suo letto. Il cadavere è stato trovato sabato 29 febbraio. Sconvolte le sorelle, Daniela e Fabiana, che assieme alla famiglia adesso chiedono chiarezza. Una storia su cui proverà a far luce la Procura di Santa Maria Capua Vetere – diretta da Maria Antonietta Troncone – che ha disposto il sequestro della salma.

Prevista anche l’autopsia sul corpo di Pasquale. Il legale che rappresenta la famiglia Barbaro, Bruno von Arx, potrebbe chiedere la presenza di un medico legale di parte. Per questo motivo, almeno per momento, non saranno celebrati i funerali. La magistratura ha aperto un fascicolo d’indagine per omicidio colposo, ma per adesso non c’è alcun nome nel registro degli indagati. Pasquale lascia un figlio e una compagna che non riesce a darsi pace.