Pasquale Ciambriello: "Benevento-Napoli, la differenza l'hanno fatta i cambi. Azzurri da Scudetto"

Francesco Manno
·1 minuto per la lettura

Pasquale Ciambriello, giornalista di ottochannel e telecronista ufficiale del Benevento Calcio, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di 90min Italia soffermandosi, tra le altre cose, sulla sfida tra il Benevento e il Napoli. Le sue parole.

Azioni di gioco in Benevento - Napoli | Giuseppe Bellini/Getty Images
Azioni di gioco in Benevento - Napoli | Giuseppe Bellini/Getty Images

BENEVENTO-NAPOLI: "È stata una bella partita, giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Il Benevento ha retro bene l'urto ed ha sfiorato nel finale un pareggio che per quanto visto in campo, avrebbe ampiamente meritato. I ragazzi di Inzaghi ci hanno provato. Mi è piaciuto lo spirito con cui hanno affrontato l'avversario. Rispetto si, ma mai paura. Il Benevento ha giocato bene in fase difensiva, sfruttando soprattutto le ripartenze (vedi il gol di Roberto Insigne). Tuttavia non è bastato. La differenza nella ripresa, l'hanno fatta i cambi. Il Napoli può permettersi di inserire gente come Politano e Petagna che hanno cambiato la partita e la differenza è stata chiara. Il Benevento però non deve abbattersi e deve ripartire da quanto fatto di buono nel derby, per provare subito a ripartire, già dalla trasferta di Verona".

OBIETTIVI BENEVENTO - "Il Benevento deve lottare per la salvezza. Così facendo e giocando come contro Il Napoli, i giallorossi di Inzaghi potranno certamente conservare la massima serie. La forza del Napoli non la scopriamo certamente oggi".

NAPOLI - "La squadra di Gattuso, a mio avviso, ha una rosa talmente ampia, che potrà dire la sua fino alla fine nella lotta scudetto".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A.