Passaggeri Trenord -60% dopo coronavirus, cancellato 8% corse

Asa

Milano, 26 feb. (askanews) - In Lombardia la paura del coronavirus ha provocato una riduzione dei passeggeri sui treni Trenord del 60% (da 820mila a 350mila), a fronte della quale l'azienda, in accordo con la Regione, ha ridotto dell'8% le 2.300 corse giornaliere. La rimodulazione dei servizi, fa notare Trenord, agevola le operazioni di sanificazione straordinaria eseguite nei tempi di sosta dei convogli in stazione. Si tratta, sottolinea l'azienda, di provvedimenti circoscritti, presi in accordo con le Autorità sanitarie e di sicurezza, presi laddove esistono altri collegamenti ferroviari.