Passano Macron e Le Pen, cambia il panorama politico tradizionale

La rivoluzione è arrivata, senza troppe sorprese, sin dal primo turno delle elezioni presidenziali francesi. Ottenendo i migliori risultati e qualificandosi per il ballottaggio, Emmanuel Macron e Marine Le Pen chiudono la porta in faccia ai socialisti da un lato e alla destra neogollista dall’altro, le due grandi formazioni che hanno fatto la storia della politica francese da mezzo secolo a questa parte.

Emmanuel Macron, spesso definito il “rottamatore francese” che rappresenta in realtà la quintessenza del sistema, transfugo del partito socialista, leader del movimento En Marche che tenta l’originalità definendosi sia di destra che di sinistra, ha tutte le carte in regola per battere la leader populista del Front National tra due settimane. Secondo gli istant poll sulle intenzioni di voto per il ballottaggio, Macron sarà scelto dal 60% degli elettori rispetto al 38% di Marine Le Pen.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità