Passeggeri bloccati in Gran Bretagna: "Siamo qui senza assistenza"

·1 minuto per la lettura
Variante virus protesta passeggeri
Variante virus protesta passeggeri

Dopo il repentino blocco dei voli dal Regno Unito deciso dal governo italiano in seguito all’identificazione di una nuova variante del virus, decine di passeggeri rimasti a Londra senza poter tornare a casa hanno dato il via ad una protesta lamentando di essere stati lasciati soli e senza informazioni.

Variante virus: protesta del passeggeri a Londra

Tra essi ci sono Antonello e Chiara, che avrebbero dovuto essere già atterrati in Italia ma che si sono visti cancellare il volo per l’Italia. Questo il loro appello: “Siamo qui senza un hotel dove dormire, senza assistenza. Non abbiamo informazioni da ore. Aiutateci“. Come loro ci sono oltre 200 passeggeri che dovevano imbarcarsi sui voli diretti a Milano e a Fiumicino e che invece sono impossibilitati a muoversi nonostante prima di andare in aeroporto abbiano fatto un tampone come richiesto da Alitalia.

Telefonare in Ambasciata si è rivelato impossibile a causa dell’intasamento della linea e la compagnia non ha informato loro su ciò che sarebbe accaduto: “Siamo rimasti per ore in attesa di capire il nostro destino ma nulla“, ha spiegato Antonello. “L’unica persona dell’Alitalia che si è presentata a noi è fuggita di fronte alle nostre richieste. Per rientrare ora dovremo spendere altri soldi a nostro carico“, ha aggiunto Chiara.

Irati dalla situazione, i due hanno anche dato vita ad un gruppo Facebook per riunire tutti coloro che si trovano nella medesima situazione. Tra chi annuncia di scrivere ai ministri Di Maio e Speranza a chi spera che le emittenti locali diano loro voce, sono già in molte le persone disposte ad attrezzarsi per fare in modo di trovare presto una soluzione.