Passeggero bloccato in bagno, aereo costretto all’atterraggio

passeggero bloccato in bagno

Dopo l’arresto di due piloti risultati positivi all’alcoltest, la United Airlines torna protagonista delle cronache internazionali. Un passeggero bloccato in bagno, infatti, ha costretto un aereo della compagnia america a un improvviso e inaspettato atterraggio all’aeroporto di Denver, in Colorado.

Passeggero bloccato in bagno: la scelta del pilota

L’aereo, partito da Washington e con destinazione San Francisco, è stato costretto a un atterraggio a Denver. Il pilota e il suo staff hanno preso la decisione dopo aver saputo che una donna era rimasta bloccata in bagno. La compagnia aerea United Airlines ha subito provveduto a chiedere “scusa a tutti i clienti a bordo e alla cliente rimasta bloccata nel gabinetto”, fa sapere. Tuttavia, informa la Repubblica, l’azienda non ha rilasciato alcuna informazione in merito a un eventuale risarcimento da garantire alla donna rimasta chiusa nel bagno dell’aereo.

La compagnia americana di recente è finita al centro di uno scandalo che ha sconcertato (e spaventato) i passeggeri di tutto il mondo. Gli agenti, infatti, lo scorso agosto hanno arrestato all’aeroporto di Glasgow due piloti di 45 e 61 anni, perché risultati positivi all’alcoltest. Per i due è scattato il fermo poco prima di salire su un volo diretto a New York. In quell’occasione la United Airlines ha subito provveduto a scusarsi con i propri clienti e ribadire la sicurezza dei propri voli. In una nota, infatti, si legge che la sicurezza dei suoi passeggeri e dell’equipaggio sono “sempre la nostra massima priorità”. E ancora: “Sottoponiamo tutti i nostri impiegati ai più alti standard a abbiamo una tolleranza zero per l’alcol”.