Passo falso di Napoli e Atalanta, Sassuolo da Champions. Roma terza

·1 minuto per la lettura

AGI Un turno infrasettimanale dai risultati impronosticabili quello appena concluso stasera. Partendo dai piani più alti le notizie più clamorose sono i pareggi di Napoli e Atalanta con Torino e Bologna, due avversarie non di certo imbattibili e reduci da un momento nero. I partenopei vengono salvati all'ultimo da Insigne che risponde ad Izzo, mentre alla Dea non basta una doppietta di Muriel, rimontata da Tomiyasu e Paz.

Insieme alla Roma vince un sorprendente Sassuolo, che sale addirittura al quarto posto scavalcando Juve e Napoli. I neroverdi passano 3-2 in casa della Samp con le reti di Traore, Berardi e Caputo. Nelle zone più basse della classifica fanno rumore le vittorie in trasferta del Genoa e del Benevento: il grifone batte lo Spezia in rimonta 2-1 con Destro e Criscito, mentre i campani passano alla Dacia Arena 2-0 grazie a Caprari e Letizia.  

Ancora una volta un super Theo Hernandez regala al Milan una vittoria pesantissima all'ultimo respiro contro la Lazio. Finisce 3-2 per i rossoneri, che difendono il primo posto dagli assalti dell'Inter. Una beffa per la squadra di Inzaghi, che con tanto cuore era riuscita ad annullare il doppio svantaggio con Luis Alberto e Immobile a rispondere a Rebic e Calhanoglu. 

La Roma riparte subito e seppur con qualche solito patema d'animo nella ripresa, batte 3-2 il Cagliari e vola al terzo posto della classifica. Decidono i gol di Dzeko e Mancini dopo che Joao Pedro (doppietta inutile nel finale) aveva risposto all'iniziale vantaggio di Veretout. Sono 27 i punti in classifica per la squadra di Fonseca, ora a -5 dal Milan e a -6 dall'Inter nuova capolista.