Pasta alla Carbonara, con guanciale o pancetta? La storia e la ricetta

·3 minuto per la lettura

La pasta alla Carbonara è una delle ricette italiane più amate e conosciute al mondo, ma porta con sé un annoso problema: va usato il guanciale o la pancetta? Per i puristi non c’è storia, ma siamo sicuri di quale sia la vera ricetta?

LEGGI ANCHE: -- Sai quale tipo di pasta è più adatto per la Carbonara?

La storia della pasta alla Carbonara: pancetta o guanciale?

La pasta alla Carbonara è considerata oggi uno dei piatti tradizionali del Lazio, da realizzare assolutamente con uova, pecorino e guanciale: c'è però chi ritiene che nella ricetta originale vada utilizzata la pancetta...

Partiamo quindi dalla storia di questa ricetta. La teoria più accreditata dà la paternità della Carbonara ai carbonai del Lazio, che utilizzavano questa ricetta per via della facile reperibilità degli ingredienti e nell'utilizzo del grasso del guanciale al posto dell'olio poiché più "portatile"...

Un'altra teoria - quella che dice che nella Pasta alla carbonara vada utilizzata la pancetta e non il guanciale - fa risalire l'origine del piatto alla Seconda Guerra Mondiale. I soldati statunitensi di stanza a Roma avrebbero utilizzato gli ingredienti tipici della loro colazione (uova e pancetta) unendoli a quelli tipicamente italiani (spaghetti e pecorino) per creare questa straordinaria pietanza.

Questa seconda teoria è accreditata dal fatto che la carbonara sembra sconosciuta nei libri di cucina ante-guerra, al punto da non essere stata inserita da Ada Boni nel suo manuale di cucina romana del 1930.

La ricetta tradizionale della Carbonara

A venirci incontro arriva Beretta, che ci presenta la sua ricetta tradizionale per preparare la Pasta alla Carbonara (col guanciale e non con la pancetta, sic!).

Per prima cosa, caliamo gli spaghetti in abbondante acqua poco salata. Nel frattempo, prendiamo il guanciale stick Beretta e facciamolo rosolare in una padella, senza né olio né burro, finché non assume il suo aspetto trasparente.

In una bacinella, sbattiamo 3 uova intere, aggiungendo il pecorino romano a poco a poco, fino ad ottenere un bel composto cremoso.

Una volta cotti gli spaghetti al dente, scoliamoli e uniamoli per circa un minuto nella padella del guanciale. Quindi, lontano dal fuoco, uniamo velocemente gli spaghetti nella bacinella del composto di uova e pecorino, amalgamando il tutto.

Qualora non sia abbastanza cremoso, non usate la panna, ma aggiungete della semplice acqua di cottura. Quindi, servite in un piatto con del pepe nero macinato fresco!

pasta carbonara ricetta guanciale pancetta
La Carbonara Tradizionale. Foto: Beretta

Carbonara con panna e pancetta: la ricetta rivisitata

Una delle ricette alternative proposta da Beretta è la Pasta alla Carbonara Rivisitata con la pancetta affumicata (e la panna)!

Ancora una volta, calate la pasta e - nel frattempo - scaldate una noce di burro in una padella e unite i dadini di pancetta affumicata Beretta, facendo cuocere per 5 minuti. Quindi, sfumate con un bicchiere di vino bianco, continuando la cottura fino alla sua completa evaporazione.

A questo punto, in una terrina unite 60 grammi di pecorino stagionato e 2 cucchiai di panna fresca con 4 uova intere e un pizzico di sale, mescolando fino ad ottenere un composto cremoso.

Quando la pasta è al dente, saltatela per un minuto con la pancetta e poi aggiungete il composto di uova, panna e formaggio, mescolando delicatamente con un forchettone.

La Carbonara rivisitata
La Carbonara rivisitata. Foto: Beretta

Carbonara con pancetta croccante: la ricetta alternativa

La seconda ricetta alternativa proposta da Beretta è la Pasta alla Carbonara con la pancetta croccante (e non con il guanciale stavolta).

In una padella, unite un cucchiaio d'olio e una confezione di pancetta dolce a cubetti Beretta e far rosolare la pancetta fino a quando non diventa croccante.

In una ciotola, sbattiamo un tuorlo d'uovo a persona più uno per la padella, unendo del pecorino fino a ottenere un composto cremoso. Nel frattempo, cuociamo la pasta e scoliamola con cura, quindi mantechiamola insieme alla pancetta nella padella, versando un paio di cucchiai di acqua di cottura.

Dunque, spegniamo il fuoco e versiamo il composto di tuorli e pecorino, spolverando con del pepe nero e servendo caldissima la nostra carbonara!

Se poi siete in cerca di un’ulteriore alternativa, avete mai visto come la prepara lo chef Giorgio Locatelli?

Foto: Beretta