Patriarca ecumenico ortodosso Bartolomeo in visita in Calabria

Ska

Città del Vaticano, 18 set. (askanews) - Il patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo, ricevuto ieri dal Papa, visita oggi Lungro, in provincia di Cosenza, per il centenario della costituzione apostolica Catholici fideles con la quale Benedetto XV eresse l'eparchia degli italo-albanesi dell'Italia continentale.

Bartolomeo è stato recentemente al centro di uno scontro con il patriarcato di Mosca e di tutte le Russie per il riconoscimento che Costantinopoli ha concesso alla neocostituita Chiesa autocefala ucraina. Proprio in questi giorni peraltro una assemblea generale straordinaria dei 186 membri delle Chiese ortodosse russe in Europa, dal 1931 sotto l'egida Costantinopoli ini polemica con l'Unione sovietica, hanno votato a maggioranza nel corso di una riunione a Parigi di passare sotto l'egida di Mosca.

Bartolomeo sarà accolto a Lungro dal vescovo Donato Oliverio e da altri rappresentanti religiosi e civili. Alle ore 17, nella cattedrale di San Nicola di Mira in Lungro, il patriarca ecumenico presenzierà alla preghiera del vespro, alla fine del quale pronuncerà un breve discorso. Al seguito di Bartolomeo figurano gli arcivescovi ortodossi Ghennadios, metropolita d'Italia e Malta, Vartholomaios, metropolita di Smirne, e Ioannis, metropolita di Zambia del patriarcato di Alessandria d'Egitto. In rappresentanza della Chiesa cattolica è stata annunciata la presenza dei cardinali Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, e Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, oltre a monsignor Andrea Palmieri, sotto-segretario del Pontificio Consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani. Questo storico avvenimento - informa un comunicato della diocesi - si deve anche all'amicizia che lega l'arcivescovo di Costantinopoli a Virgilio Avato, che da mezzo secolo si dedica al dialogo fra cattolici e ortodossi: "Il patriarca lo ha voluto gratificare per il suo instancabile impegno, inserendo nei luoghi dove porterà la benedizione anche il paese di nascita del suo amico, San Cosmo Albanese, e il santuario dei Santi medici Cosma e Damiano, ivi ubicato". La visita di Bartolomeo si concluderà il 19 settembre, giorno in cui, fra l'altro, inaugurerà una mostra di icone nella chiesa di Sant'Adriano a San Demetrio Corone, sponsorizzata dall'Assemblea interparlamentare ortodossa (organismo che raggruppa parlamentari ortodossi di venticinque nazioni).

Bartolomeo, "primus inter pares" della Chiesa ortodossa, è stato ricevuto nella mattinata di ieri da Papa Francesco. La sera di lunedì il patriarca aveva partecipato all'inaugurazione del ventiquattresimo congresso internazionale della Society for the Law of Eastern Churches, presso il Pontificio istituto orientale. L'incontro del Papa con Bartolomeo, ha reso noto il Vaticano, si è svolto in un clima fraterno ed è stato seguito da un pranzo insieme, con le rispettive delegazioni, a Casa Santa Marta. Prima dell'incontro, su invito di Mons. Semeraro, Segretario del Consiglio dei Cardinali, il Patriarca ha fatto un breve saluto ai Cardinali membri del Consiglio e a loro ha sottolineato il valore della sinodalità nella Chiesa Ortodossa e ha assicurato la sua preghiera.