Patrick Zaki resta in carcere, il messaggio dell’avvocato Nasrallah

·2 minuto per la lettura
Egitto
Egitto

La custodia cautelare dell’attivista egiziano Patrick Zaki è stata nuovamente prorogata: lo studente, quindi, rimarrà ancora in carcere per altri 45 giorni. La notizia è stata annunciata dall’avvocato Hoda Nasrallah attraverso la diffusione di una nota ufficiale.

Egitto, prorogata la custodia cautelare di Patrick Zaki: il messaggio della legale

Patrick Zaki resterà in carcere per altri 45 giorni: è quanto stabilito in seguito all’udienza tenuta nella giornata di domenica 22 agosto.

La comunicazione relativa alla proroga della custodia cautelare emessa nei confronti dello studente 30enne è stata diramata attraverso una nota da una dei legali del ragazzo, Hoda Nasrallah, che scritto: “45 giorni, è ufficiale”.

Il messaggio diffuso lascia intendere che l’avvocato dell’attivista egiziano sia riuscita a entrare in possesso della notifica relativa all’esito dell’udienza prima che gli uffici della Procura chiudessero.

Una simile decisione, tanto ingiusta quanto attesa, si scontra con il disappunto dei legali che, da circa un anno e mezzo, stanno lavorando al fine di ottenere il rilascio dell’ex studente dell’Università di Bologna e il dissenso nei confronti delle autorità egiziane che il caso di Patrick Zaki genera nell’opinione pubblica internazionale.

Egitto, prorogata la custodia cautelare di Patrick Zaki: la rappresentante della ONG “Eipr”

In merito al caso Patrick Zaki, nella giornata di lunedì 23 agosto, si è espressa una rappresentante della ONG “Eipr”, Lobna Darwish, che ha commentato lo svolgimento dell’udienza di domenica 22 e ha dichiarato quanto segue: “Ieri non c’è stato alcun interrogatorio, ma solo un rinnovo della detenzione. L’ultimo interrogatorio era avvenuto il 13 luglio e, peraltro, era anche stato il primo dal suo arresto nel febbraio 2020, ma da allora non è stato più interrogato”.

A questo proposito, poi, la rappresentante dell’ONG “Eipr” ha aggiunto: “Ancora non sappiamo a cosa mirasse quell’interrogatorio, ma temiamo che fosse un modo per prolungare, ancora di più, la sua detenzione e la sua sofferenza”.

Egitto, prorogata la custodia cautelare di Patrick Zaki: l’udienza del 22 agosto

Il verdetto dell’udienza con il quale è stata stabilita la proroga della custodia cautelare in carcere dell’attivista egiziano Patrick Zaki era stata resa nota già nella serata di domenica 22 agosto. La sentenza, tuttavia, non esplicava la durata della proroga emanata che è stata poi rivelata dalla legale di Zaki del tardo pomeriggio di lunedì 23.

L’udienza di domenica 22, organizzata nel Tribunale situato nell’Istituto per assistenti di polizia afferente al carcere di Tora, quindi, ha aggiunto un nuovo capitolo alla reclusione del 30enne accusato di propaganda sovversiva su internet e detenuto dal 7 febbraio 2020, prolungandone ulteriormente il calvario.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli