Patroni Griffi: no a contrapposizione tra infrastrutture e ambiente

Red/Cro/Bla

Roma, 19 set. (askanews) - "La contrapposizione tra infrastrutture e ambiente, tra sviluppo e sostenibilità, spesso alimentata da politiche ideologiche e di parte, non ha senso: ai territori servono nuove opere e salvaguardia dell'esistente, sviluppo e conservazione, rigenerazione urbana e politiche di svilippo. Perché sul territorio si svolge la vita, la vita è movimento e il diritto regola la vita della comunità sul territorio". Lo ha detto il presidente del Consiglio di Stato, Filippo Patroni Griffi, intervenendo al 65^ Convegno di Studi Amministrativi sul tema "Dall'urbanistica al governo del territorio" a Varenna, in provincia di Lecco.

"Il governo del territorio non si limita più alla disciplina delle trasformazioni edilizie ma deve muoversi lungo due direttrici di fondo: crescita economica, sostenibilità e coesione sociale. Alla città si chiede non più soltanto di mettere a disposizione il suolo ma di offrire servizi e infrastrutture ai cittadini", ha sottolineato ancora.