Pattinatrice iraniana senza velo: nuova sfida al regime di Teheran

Iran, atleta sale sul podio senza indossare il velo (Photo from Twitter)
Iran, atleta sale sul podio senza indossare il velo (Photo from Twitter)

Partecipa a una gara di pattinaggio in Turchia e si presenta alla premiazione senza indossare il velo. Al momento di ricevere la coppa, Niloufar Mardani, membro della squadra nazionale di pattinaggio di velocità femminile, è salita sul gradino più alto del podio indossando una maglietta nera con la scritta “Iran” in bianco e senza coprirsi il capo con il hijab.

Un'altra atleta iraniana, quindi, sfida il regime di Teheran. Mardani, infatti, ha emulato Seul Elnaz Rekabi, l'atleta che a ottobre aveva gareggiato con una bandana in testa (e non con il velo) ai campionati di arrampicata come gesto di solidarietà alle proteste sfociate in tutto il Paese dopo il caso di Mahsa Amini, la 22enne curda arrestata e picchiata a morte dalla polizia in Iran perché non portava il velo.

LEGGI ANCHE Iran, uccisa un'altra studentessa: infiamma la protesta

Il ministero dello Sport iraniano ha stigmatizzato il gesto di Mardani: “Il suo abbigliamento non era stato approvato dal ministero - si legge nella nota - e la sua presenza era personale senza la nostra autorizzazione”.

LEGGI ANCHE: Iran, 227 parlamentari: "Pena di morte per chi partecipa alle proteste"

Teheran ha inoltre sottolineato che la nazionale iraniana non ha partecipato a questo evento sportivo e che Mardani "non fa parte delle squadra da un mese".

GUARDA ANCHE: Iran, le finaliste di Miss Italia si tagliano i capelli in segno di solidarietà