Patuanelli: brand made in Italy va tutelato e protetto

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 apr. (askanews) - "Il brand Made in Italy è il primo elemento che può attrarre investimenti esteri e ne fanno parte tutte le produzioni agroalimentari italiane, che danno lustro al nostro paese all'estero e consentono di attrarre investimenti. Ora dovremo chiedere a tutti i settori produttivi grandi sforzi di transizione e il settore primario non è escluso, ma deve essere accompagnato in questo cambiamento". Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Stefano Patuanelli, intervenendo nel corso sessione speciale della Cabina di regia per l'internazionalizzazione dedicata all'attrazione degli investimenti esteri.

"Serve tanta innovazione, serve la capacità di far fare un salto quantico verso un'agricoltura 5.0 per tutto il settore", ha detto Patuanelli che poi è tornato sul Nutriscore. "Per tutelare il made in Italy - ha ribadito il ministro - dobbiamo proteggerlo da alcune decisioni che potrebbero minarne la sussistenza e la sopravvivenza. Mi riferisco al sistema di etichettatura a semaforo che se introdotto porterà ad appiattire tutte le grandi produzioni e a schiacciare le produzioni di qualità del nostro paese, che sono la nostra maggiore capacità di attrazione di investimenti dall'estero", ha concluso Patuanelli.