Patuanelli: contro caporalato 1,2 miliardi in Recovery Plan

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 apr. (askanews) - "Io credo che la lotta al caporalato si faccia su diversi fronti: quello dei controlli certamente, rispetto alla contrattualistica. Ma credo che la cosa importante sia riequilibrare il modo in cui la catena del valore si trasmette nella filiera". E "nel Recovery Plan" la lotta al caporalato passa "attraverso un finanziamento da 1 miliardo e 200 milioni dei contratti di filiera che tengono dentro tutta la filiera della produzione dei diversi settori e attraverso il contratto di filiera riusciamo a garantire che il valore aggiunto che si crea nella vendita del prodotto si trasferisca fino al produttore nel modo corretto". Lo ha sottolineato il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Stefano Patuanelli, intervenuto al "Festival del Lavoro 2021".

"Il produttore - ha sottolineato - quasi sempre è la parte debole. Se noi garantiamo un miglior trasferimento del valore nella catena e garantiamo quindi ai produttori maggiore marginalità, riusciamo anche a fare in modo che quei produttori possano avere contratti di lavoro che diano diritti ai lavoratori, che tengano conto della difficoltà del lavoro agrario e soprattutto che non accedano al caporalato".