Patuanelli: lunedì in Consiglio Ue nuovo chiaro no a Nutriscore

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 mar. (askanews) - Un no forte e chiaro al Nutriscore: "lo diremo di nuovo con forza da lunedì quando, al prossimo Consiglio europeo presenterò la posizione italiana sull'etichetta a semaforo". A ribadirlo, in audizione in commissione Agricoltura alla Camera, è il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli, che sottoliena: "la verità è che i nostri mercati fanno gola ad altri e vogliono usare il Nutriscore per porterci via la capacità di portare prodotti ad alto valore aggiunto in mercati molto ricchi, a vantaggio di chi non riesce ad arrivare in quei mercato".

Patuanelli ha citato anche la lettera di supporto al Nutriscore e che boccia il sistema a batterie proposto dall'Italia, firmata da 270 scienziati che chiedono all'Europa di adottare l'etichetta nutrizionale francese e ha ripetuto: "voglio essere chiaro, questa è una battaglia che l'Italia deve fare come sistema paese. Non possiamo permettere che un sistema di etichettatura che non ha come obiettivo ultimo e reale quello di dare informazioni complete ma di mettere un bollino su un prodotto distrugga il sistema agroalimentare italiano".

"Il nutriscore - ha detto Patuanelli - è un pericolo reale per il nostro sistema agroalimetnare, la dieta mediterranea è patrimonio Unesco, e le scelte alimentari sane e valide vanno coltivate con formazione e informazione e con dati completi sulle etichette".