Patuanelli: “Nutriscore progetto scellerato, è da bloccare”

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 apr. (askanews) - Il nutriscore "resta un progetto da bloccare". Ne è convinto Stefano Patuanelli, ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, intervenuto al "Festival del Lavoro 2021".

"E' la stortura di un sistema che invece di fare informazione fa condizionamento del mercato - ha sottolineato il ministro - ed è l'obiettivo di nutriscore che è sostenuto dalle grandi multinazionali e dalle grandi distribuzioni. Non aggiunge assolutamente nessuna informazione al consumatore ma dà semplicemente un voto legato a un algoritmo piuttosto discutibile rispetto agli alimenti, perché non tiene conto del fabbisogno quotidiano di quei nutrimenti ma dà un valore mediato su una quantità fissa di prodotto".

"Il nostro paese - ha aggiunto Patuanelli - ha notificato un sistema di Nutrinform Battery, un sistema che dà delle informazioni mediate sul fabbisogno quotidiano della sostanza. In quel caso diamo informazioni vere al cittadino".

Patuanelli ha poi ricordato che "sul nutriscore, noi stiamo facendo una battaglia: stiamo cercando di trovare quella minoranza di blocco a livello europeo che consentirà di fermare questo scellerato progetto che mette a repentaglio tutte le nostre produzioni di eccellenza. Stiamo cercando di interloquire con gli altri paesi europei, molti sono convinti come noi che questo sistema vada bloccato, le interlocuzioni proseguano".