Patuanelli: zootecnia centrale, comparto può fare molto

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 mar. (askanews) - "La zootecnina è molto spesso sotto i riflettori con accezioni negative, io ritengo che sia una filiera che ha fatto molto e può fare ancora tanto, ma ha bisogno di un accompagnamento e una protezione importante". Lo ha detto il ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, rispondendo durante il question time a una domanda sulle misure di sostegno a favore del settore zootecnico nazionale, anche nell'ambito del Programma nazionale di ripresa e resilienza.

"Tra le varie misure a favore del comparto - ha detto Patuanelli - ricordo il sistema di qualità nazionale zootecnico che consente l'accesso a specifiche risorse del Psr, il fondo emergenziale per le filiere in crisi che è in corso di erogazione e ha destinato alla filiera zootecnica 90 milioni di euro, a novembre sono stati stanziati altri 30 milioni".

Il ministro ha quindi aggiungo che "serve un forte piano di comunicazione per comunicare nel modo giusto il valore di quella filiera, perché non sia più oggetto di posizioni forse ideologiche. La capacità di marginalità di quella filiera va sostenuta e penso - ha proseguito Patuanelli - alle progettualità inserite nel Pnrr sui costi dell' energia, i contributi ai costi energetici, l'innovazione e la digitalizzazione, la zootecnia di precisione. Penso al progetto agrisolare, agli impianti a biometano. Tutti temi trattati all'interno del Pnrr che potranno dare risposte a un settore centrale per l'economia italiana", ha concluso.