Ha paura delle flebo. Ella, a 12 anni, brevetta "Medi Teddy", l’orsacchiotto nascondi-sacche

HuffPost

Ella ha dodici anni, ma ha già trascorso molti mesi della sua vita nelle stanze di ospedale. Una condizione che l’ha portata a fare di necessità virtù, trasformando la sua paura delle flebo nello spunto per aiutare anche altri piccoli pazienti: la bambina, infatti, ha inventato “Medi Teddy”, un orsacchiotto che serve a nascondere le flebo senza ostacolare la somministrazione della terapia. Lo riporta la testata CNN.

Ella Casano vive in Connecticut e aveva soltanto 7 anni le venne diagnosticata una malattia autoimmune: anni di terapie e sofferenze, con le quali ha dovuto imparare a convivere. “Quando ho dovuto fare la mia prima flebo sono rimasta stupita e un po’ spaventata da tutti quei tubi”, ha raccontato la piccola paziente. Così la decisione di trovare un rimedio alla sua paura: un giorno Ella ha preso forbici e colla a caldo, impegnandosi per trasformare un orsetto nel primo prototipo di “Medi Teddy”.

L’idea ha ricevuto fin da subito l’apprezzamento di medici e infermieri, ma anzitutto degli altri piccoli pazienti. Dunque, Ella e sua mamma hanno deciso di migliorare quel prototipo fino a brevettare l’oggetto, fabbricarlo e distribuirlo nei reparti pediatrici.

“Lo scopo di Medi Teddy è nascondere le sacche di fluido, sangue o farmaci in modo che il bambino che riceve la terapia possa avere una faccia amichevole da guardare!”, ha spiegato la mamma di Ella. Il retro del sacchetto è realizzato in modo che infermieri e medici possano controllare il livello della terapia.

 

Continua a leggere su HuffPost