Paura per Lindsay Lohan, aggredita in hotel dopo lite per scatti rubati

New York (New York, Usa), 30 set. (LaPresse/AP) - Brutta avventura per Lindsay Lohan, aggredita da un 25enne nella sua stanza d'albergo a New York City dopo una lite per alcune fotografie scattate con un cellulare. Lo riferisce ad Associated Press un ufficiale che ha chiesto di rimanere anonimo perché non autorizzato a parlare con la stampa. Come confermato in un secondo momento dalle autorità, il giovane, Christian LaBella di Valley Village, in California, è stato preso in custodia attorno alle 6 della mattina, le 12 in Italia, e ora rischia di essere accusato per aggressione e molestie. Pur riconoscendo l'arresto di LaBella, la polizia non ha identificato l'altra persona coinvolta.

Da quanto riferisce l'ufficiale rimasto anonimo, l'attrice e il 25enne si erano incontrati la sera scorsa in un locale. "Lindsay ha parlato con la polizia e sta cooperando pienamente con le indagini", ha fatto sapere l'agente dell'attrice, Steve Honig, il quale ha riferito che la Lohan ha riportato alcune ferite ma non è stata ricoverata.

Ricerca

Le notizie del giorno