Pavia, approvato ampliamento della caserma dei carabinieri di Mede

RedAsa

Milano, 29 ott. (askanews) - È stato approvato dalla Giunta regionale della Lombardia l'Accordo di Programma per la riqualificazione e l'ampliamento della caserma dei carabinieri di Mede (Pavia), che prevede, da parte di Regione Lombardia, un cofinanziamento pari a 168.250 euro su un costo totale dell'intervento stimato attorno ai 336.500 euro. Le risorse messe a disposizione verranno utilizzate per la riqualificazione e l'ampliamento della caserma, al fine di migliorarne la funzionalità e di adeguarne le strutture e gli impianti, in accordo con il Comune, per incrementare la sicurezza percepita dalla popolazione.

Il cofinanziamento regionale non può superare il 50 per cento dei costi effettivamente sostenuti dal Comune di Mede. Anche il Comando Legione carabinieri Lombardia-Sm Ufficio Logistico si è espresso favorevolmente sul progetto di fattibilità tecnica ed economica. La proposta progettuale è conforme alle previsioni del Piano di Governo del Territorio del Comune di Mede. "Investendo impegno e risorse importanti - ha detto l'assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni Massimo Sertori - confermiamo la grande attenzione di Regione Lombardia verso la sicurezza, la legalità, la qualità della vita dei cittadini e il contrasto alla criminalità. Ancora una volta lo strumento della Programmazione negoziata si è rivelato efficace per sostenere interventi di elevato interesse regionale e realizzare sul territorio lombardo nuove sedi per l'accasermamento dei reparti dell'Arma dei carabinieri".

"Si tratta di somme che Regione Lombardia destina alla realizzazione e ristrutturazione delle caserme in Lombardia - ha affermato l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato -. Un provvedimento atteso che rafforza la presenza dello Stato. Il cofinanziamento, pari a circa 170.000 euro, servirà a migliorare l'accessibilità dell'edificio, verificare la vulnerabilità sismica e ampliare la sede".

"Ringrazio i colleghi di Giunta regionale - ha detto l'assessore alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità, Silvia Piani - per l'attenzione che ha riposto sul territorio pavese in merito a temi molto sensibili come la sicurezza pubblica e la legalità. Queste iniziative infrastrutturali rappresentano un segnale significativo che mira a rendere più agevole il compito di chi lavora per difendere l'incolumità dei cittadini".