Pavia, ragazzo di 24 anni affoga per recuperare canna da pesca

pavia ragazzo affoga

Tragedia al Parco Palustre di Lungavilla, a Pavia. Un ragazzo di 24 anni, Andrei Zisu, ha perso la vita, annegando mentre tentava di recuperare la canna da pesca che gli era caduta in acqua. Il giovane, di origini romene, era residente a Casteggio, comune di circa 6mila abitanti in provincia di Pavia. Il 24enne lavorava come camionista.

Andrei aveva pensato di trascorrere la giornata di Ferragosto all’interno del parco di Lungavilla, in cui sono presenti delle cave dove è possibile pescare ma nelle quali vige il divieto di balneazione. La pesca era la grande passione del ragazzo a cui si dedicava ogni volta che poteva.

Pavia, affoga ragazzo di 24 anni

Stando a quanto riportato dal sito milano.corriere.it, insieme al ragazzo c’erano anche la fidanzata e il nipotino. Tutto stava andando perfettamente: i tre si stavano divertendo passando una piacevole giornata. Improvvisamente però, intorno alle 19, forse a causa di una piccola distrazione, la lenza scivola dalla mano di Andrei e finisce in acqua. Per recuperarla, il giovane non esita a tuffarsi, senza pensare ai possibili rischi.

Le acque, dal fondo torbido e fangoso, lo hanno inghiottito e Andrei non è riuscito a riemergere. La fidanzata ha immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto sono prontamente intervenuti il 118, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco di Pavia. Inoltre, sono arrivati anche i sommozzatori e i relativi mezzi di soccorso. Purtroppo però, per il giovane non c’è stato niente da da fare. Il corpo senza vita di Andrei Zisu è stato recuperato solo durante la serata.