"Pazienti muoiono dicendo che Covid non esiste", il racconto dell'infermiera

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Negli Usa ci sono pazienti Covid che muoiono continuando a dire che il virus non esiste. E' quanto rivela alla Cnn un'infermiera, Jodi Doering, che presta servizio in un ospedale del South Dakota. "Le loro ultime parole prima di morire sono: 'Non può succedere. Non è reale'. E sono pieni di rabbia e odio. Non riesco proprio a credere che saranno i loro ultimi pensieri e parole", racconta l'infermiera, che ha voluto condividere su Twitter quanto succede tra le corsie.

"Ho una serata libera dall'ospedale. Dato che sono sul divano con il mio cane non posso fare a meno di pensare ai pazienti Covid negli ultimi giorni. Quelli che spiccano sono quelli che ancora non credono che il virus sia reale. Ti gridano contro per una medicina magica e dicono che Joe Biden sta per rovinare gli Stati Uniti. Ti dicono che deve esserci un altro motivo per cui sono malati. Ti chiamano per nome e ti chiedono perché devi indossare tutta quella "roba" perché non hanno Covid perché non è reale. Sì. Succede davvero", si legge nel post.

E continua: "Non riesco a smettere di pensarci. Queste persone pensano davvero che non accadrà a loro. E poi smettono di urlarti contro quando vengono intubati. È come un film horror che non finisce mai".