Pd: aperto, digitale e sul modello Ulivo, così lo vogliono i Circoli nel vademecum

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 apr (Adnkronos) – I diritti dei lavoratori (18,1%), il Next generation Eu (17,4%) e la partecipazione (17,3%) sono le priorità indicate dai 39.742 iscritti che hanno risposto al vademecum inviato a 2.949 Circoli Pd all'indomani dell'insediamento di Enrico Letta alla guida del Nazareno. Sono stati 1.972 i questionari distribuiti e 100 le parole a disposizione per rispondere a ognuno dei punti.

I risultati della consultazione, andata avanti dal 15 al 31 marzo, sono stati esaminati con una metodologia che ha integrato strumenti di intelligenza artificiale con la lettura umana. L’intelligenza artificiale, attraverso elaborazioni del linguaggio, ha permesso di far emergere temi trasversali e differenze territoriali, mentre la sintesi umana ha consentito di identificare le principali proposte e criticità per ciascun punto. Il team di lavoro ha coinvolto personale del Partito e volontari, per un totale di circa 30 persone.

I risultati della consultazione verranno inviati ai componenti dell'Assemblea del Pd in vista della riunione di sabato prossimo e saranno la base di lancio delle Agorà democratiche in programa dal 1 luglio al 31 dicembre. Le altre priorità indicate dagli iscritti, dopo la terna del podio, sono gli investimenti per i giovani (16,3%), la parità di genere (13,1%), la transizione ecologica (11,5%9, le riforme della 'democrazia malata' (6,2%). I termini più usati, oltre le 2500 volte, sono nell'ordine lavoro, Europa, giovani, territori, sociale, donne/genere, scuola, circoli, partecipazione.