**Pd: arriva la Next generation, 'marea di idee per scuotere il partito'**

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 apr (Adnkronos) – "Oggi mettiamo un tassello, facciamo un passo in avanti in un percorso per costruire una marea positiva, non una corrente, fatta di idee e di impegno, capace di scuotere e superare le difficoltà del partito e della politica in vista delle prossime scadenze, le Agorà democratiche, le amministrative e le elezioni politiche". Brando Benifei ha sintetizzato, nel suo intervento su Facebook, lo spirito di Next generation Pd, l'iniziativa lanciata da un gruppo di giovani amministratori e rappresentanti delle istituzioni dem battezzata oggi in un lungo evento on line.

Tra gli interventi, oltre a quello del capo delegazione Pd all'Europarlamento, anche quello del sindaco di Gallipoli Stefano Minerva; dei consiglieri e capigruppo regionali come Luca Garibaldi e Tommaso Bori; di consiglieri e assessori comunali come Monica Sambo, capogruppo a Venezia, Miriam Cominelli, assessore a Brescia, e Annalisa di Giacomo, assessore a Lavello in Basilicata; di segretari di circolo e di federazione, membri della Direzione nazionale.

Tutti giovanissimi, molti con ottimi risultati elettorali già nel loro curriculum, gli animatori di Next Generation Pd vogliono prima di tutto far sentire la loro voce nelle Agorà democratiche che partiranno dal primo luglio. "In passato il Pd ha dato l'impressione di un partito respingente, che difficilmente accoglie, per vincere gli amministratori locali hanno dovuto nascondere il Pd. Nei prossimi 6 mesi dobbiamo discutere di questo, come rendiamo il Pd accogliente?", ha detto il capogruppo in Veneto Giacomo Possamai. (segue)

(Adnkronos) – Tra le rivendicazioni di Next generation Pd, quella sulla selezione dei parlamentari: "Mai più come anni fa, quando i rappresentanti in Parlamento sono stati scelti di notte, con le decisioni in mano alle correnti romane e poi del segretario di allora, Matteo Renzi -ha detto Benifei-. Dobbiamo trovare un'altra modalità, che preservi il gruppo dirigente nazionale ma che consenta ai territori di scegliere i propri rappresentanti".

Ancora, tra le varie questioni poste, l'incremento delle risorse per il partito sul territorio, con proposte come quella del 2xmille alla formazione; il contrasto allo sfruttamento lavorativo dei giovani; più diritti per i giovani a partire dalla proposta sulla dote ai 18enni. "Serve un forte orizzonte europeo attraverso il Next generation Eu", ha sottolineato ancora il capo delegazione dem a Bruxelles.

"Non saranno solo le lacune in storia o in matematica a gravare su uno studente di scuola, ma anche quelle relazionali. L’imparare a condividere, a collaborare, ad interagire", ha detto Giovanni Crisanti, 22enne delegato all'Assemblea del Pd.