Pd, Bernini (Fi): Zingaretti faccia tosta comunista

Pol/Bac

Roma, 7 feb. (askanews) - "Zingaretti ha riproposto oggi, nella sua relazione, la vecchia massima di Lenin secondo cui la menzogna detta da un comunista diventa una verità rivoluzionaria. Azionista politico e principale sostenitore del governo più improvvisato e trasformista della Repubblica, ha infatti avuto la faccia tosta di condannare chi volesse prolungare la legislatura "con soluzioni improvvisate o trasformismi". Una contraddizione in termini che conferma come per la sinistra i peggiori pateracchi di cui è protagonista siano legittimi, mentre qualsiasi alleanza che la escludesse sarebbe invece uno sfregio alla democrazia. E' la concezione proprietaria delle istituzioni grazie alla quale il Pd è al governo da quasi un decennio senza aver mai vinto le elezioni. Del Paese a questi signori non interessa nulla: l'importante è conservare il potere, anche a costo di affossare il Paese, come sta purtroppo facendo il governo giallorosso". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.