Pd, Calvano: dibattito lacerante crea danni a voto in Emilia

Pat

Bologna, 12 ago. (askanews) - Le liti e le minacce di scissione dentro il Partito democratico non fanno male solo ai democratici ma anche a chi fra pochi mesi sarà impegnato nella campagna elettorale per mantenere il governo della Regione Emilia-Romagna. Da Roma dovrebbero tenerne conto. L'avvertimento è del segretario regionale del Pd, Paolo Calvano, a cui gli fa eco anche il deputato bolognese Andrea De Maria: "Spaccature, scissioni, conflitti interni non ce li possiamo permettere, non sono all'altezza delle nostre responsabilità".

"Dico una cosa forse scontata, ma a volte è doveroso farlo - è il ragionamento di Calvano -. La Regione Emilia-Romagna andrà al voto fra pochi mesi. Un dibattito così lacerante dentro il Pd a Roma rischia di creare danni enormi per la sfida altrettanto enorme che dobbiamo affrontare. Chiedo a tutti di tenerne conto, perché ciò che succede in Emilia-Romagna conta, per il Paese ancor prima che per il centrosinistra".

Rispetto la crisi di governo "non voglio partecipare al gioco del chi sta con chi. Certamente - ha aggiunto - ho imparato in questi anni che le istituzioni vanno rispettate e così dovremo fare quando sarà il momento di confrontarsi con il Capo dello Stato". (segue)