Pd contro Salvini sul revenge porn

webinfo@adnkronos.com

"Lui ci ride sopra. Ride di una delle peggiori pratiche usate per umiliare, bullizzare, ricattare le persone, in particolare le donne. Salvini, senza pudore, difende il candidato della Lega in Calabria che, da una vasca da bagno e con un sigaro in bocca, saluta 'gli amici della chat Revenge Porn'. Cioè quelli che mettono materiale intimo in rete senza il consenso dell'interessato/a. Per Salvini non è un problema. Sorride, minimizza, sghignazza. Per Salvini 'è una scelta sessuale'. No, non lo è. E' un reato, una pratica barbara per cui una persona, Tiziana Cantone, c'ha rimesso la vita". E' quanto si legge in un post pubblicato nella pagina Facebook del Pd. 

"E tu e il tuo candidato - scrivono ancora i Dem - dovreste solo vergognarvi. Questi sono quelli che vorrebbero liberare l'Emilia-Romagna, la Calabria, l'Italia. Ma siamo noi che dobbiamo liberarci di questa barbarie".