**Pd: Cuperlo, 'leali a Draghi, lavorare a nostra agenda non è prendere distanze'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 set. (Adnkronos) – "Attrezzare il prossimo centrosinistra anche di una nostra agenda non significa prendere le distanze dal governo di ora", dunque la polemica scoppiata stamattina "non ha ragion d'essere. Sosteniamo il governo con lealtà e senza retro pensieri". Gianni Cuperlo risponde così sulla polemica innescata da alcun esponenti di Base Riformista dopo un suo articolo pubblicato su Il Domani.

"In un articolo pubblicato dal quotidiano Domani ho scritto testualmente 'sarei per archiviare la discussione se l’agenda Draghi sia o meno la nostra agenda nel senso che lo darei per scontato'. Concetto ripetuto in coda all’articolo. Mi spiace – dice Cuperlo all'Adnkronos- che alcuni abbiano voluto intendere l’opposto alimentando una polemica che per parte mia non ha ragion d’essere. Sosteniamo il governo con lealtà e senza retro pensieri".

"Affermare la necessità, in vista di una alternativa vincente alla destra, di attrezzare il prossimo centrosinistra anche di una nostra agenda – sottolinea l'esponente dem- non significa prendere le distanze dal governo di ora. Sono pronto a ripeterlo sotto giuramento anche a scopo di prevenire ulteriori letture creative di un concetto che pensavo di avere espresso con chiarezza. Ma se così non era, bene rimarcarlo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli