Pd, Delrio: linea solida e unitaria, basta con i veti su Renzi

Vis

Roma, 16 lug. (askanews) - "La linea del Pd è solida e unitaria. Il segretario è stato eletto alle primarie col 70%. Questa discussione tra correnti non la vedo. Ne vedo una sui contenuti e la minoranza fa il suo mestiere. La discussione è importante e legittima, ma le divisioni, il rancore personale, l'accanimento che vedo contro Renzi non aiutano nessuno. Non ha aiutato la sinistra la personalizzazione contro Berlusconi, non l'aiuta oggi ragionare per veti". Lo dice il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, in un'intervista al quotidiano "la Repubblica".

Sulle alleanze future, il dialogo non inizia nemmeno "se mi si dice che ho adottato politiche di destra - prosegue - e che sono amico dei padroni". Sui giudizi del segretario del Pd, Matteo Renzi, riservati ai propri avversari, Delrio afferma che "qualche asperità può capitare, ma lo spirito di unità tenuto nella fase preparatoria al congresso non è cambiato, nemmeno per Renzi. Certo, per intavolare qualsiasi dialogo ci vuole chiarezza: non puoi dirmi che Jobs act e sgravio Irap sono fatti per aiutare i padroni o che le nostre sono politiche di destra, perché lo considero un insulto. Così non vedo la volontà di dialogare. Non dobbiamo dare l'idea agli elettori che ci guardiamo l'ombelico. Ho chiesto una moratoria sul tema delle alleanze. Non sappiamo bene con che legge si andrà a votare. Di certo sappiamo che giochiamo nel campo del centrosinistra e siamo alternativi a Berlusconi".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità