Pd, F. Boccia a Renzi: Silicon Valley? Meglio Politecnici italiani

Red/Mpd

Roma, 21 lug. (askanews) - "Non essere in grado di interpretare la rivoluzione sociale digitale significa alzare bandiera bianca di fronte alla concentrazione di valore e di potere del nuovo capitalismo globale che spesso utilizza tecnologie, risorse finanziarie e informazioni che non detengono nemmeno i governi dei grandi Paesi. In quel caso, il passaggio dal game power al game over è automatico. L'analisi politica non può essere solo culturale ma deve toccare tutti cambiamenti della società. È questa la sfida culturale che ha lanciato il PD guidato da Zingaretti nell'ultima assemblea nazionale. Chi c'era l'ha colta ed è al lavoro; sono già centinaia i contributi arrivati dai nostri militanti; chi non era presente non serve che vada in Silicon Valley, basta vivere con noi tra gli straordinari politecnici di Bari, Milano e Torino e nei tanti centri di informatica, fisica e ingegneria per aiutare l'ecosistema italiano a rafforzarsi. Meglio i nostri politecnici e i nostri distretti industriali. In Silicon Valley dovremmo andare per chiedere alla maggior parte delle multinazionali del web di pagare le tasse che eludono o evadono". Così Francesco Boccia, deputato PD e responsabile del dipartimento Economia e società digitale del Partito Democratico, sul suo blog su Huffington Post.