Pd: Fioroni, 'D'Alema? No a ritorni al passato, non aiuta i dem'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 gen (Adnkronos) – Sull’ipotesi di rientro dei fuorusciti di Articoli 1 nel Pd, il dem Beppe Fioroni vede una “rimonta dell’idea di riscatto, come se dopo Renzi la soluzione stia nel ritorno a prima di Renzi. Tutto ciò non aiuta il Pd”.

Scrive Fioroni: “Se tornano Bersani e D’Alema, allora varrebbe la pena che tornassero, a maggior ragione, Calenda e Renzi. E varrebbe ancor più che fosse ‘ingegnerizzato’ un partito all’americana, simile appunto ai Democratici d’Oltreoceano, capace cioè di accogliere la giovane (radical-socialista) Ocasio-Cortez assieme al veterano (centrista-moderato) Biden. Ma non è questa, ad intuito, la prospettiva connessa alla liquidazione di Articolo 1”.

“Se la logica delle Agorà fosse questa”, ovvero un ritorno al passato, “la scommessa di Letta sarebbe inficiata dal revanscismo degli esuli. Mancherebbe persino lo sprint per affrontare con slancio, già nei prossimi giorni, l’epilogo della lunga e delicata partita del Quirinale. Pertanto, anche volendo vedere un connotato positivo in questo ennesimo trasloco di classe dirigente, l’auspicio è che subentri ancor più la consapevolezza che il riformismo per essere vero, ossia per apparire autentico e forte, esige di andare oltre il perimetro della sinistra storica”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli