Pd: Fornaro, 'non si può negare fase renziana, ma ora guardiamo avanti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 gen. (Adnkronos) – "Si è scatenata una tempesta in un bicchier d'acqua. D'Alema ha ricostruito il percorso del Pd. Non soffermiamoci sulle singole parole, guardiamo alla sostanza, al futuro. E il domani è verso una sinistra nuova. Ma aver dato la disponibilità a partecipare all'iniziativa del Pd" ovvero le Agorà "non implica che sia già deciso come si concluderà questo percorso". Così il capogruppo di Leu alla Camera, Federico Fornaro,

"Non si può negare che la fase di Renzi all'interno del Pd ha creato tra i democratici un certo disagio, a partire dalla scelta di Letta di lasciare la politica e andare a Parigi per dedicarsi all'insegnamento universitario" ma "questo è il momento di guardare avanti, non indietro. Basta con le abiure o le eresie, bisogna concentrarsi sul futuro e la creazione di una sinistra moderna, ampia, progressista che sappia rispondere alle esigenze della società, dei giovani, dei lavoratori. Bisogna guardare avanti, non indietro".

Quanto al premier Mario Draghi, Fornaro osserva: "Il lavoro di Draghi come presidente del Consiglio non è finito e alla stessa maniera non è terminato quello della maggioranza. Bisogna proseguire il cammino, seppur complesso e difficile, ma necessario".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli