Pd: Foti (Fdi), 'non è novità che manine compiacenti aggiustino risultati'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 ago. (Adnkronos) – "Le primarie in salsa sinistrese sono sempre state oggetto delle ampie riserve di Fratelli d’Italia, sia in ordine alla effettiva partecipazione dei cittadini, sia rispetto alla unicità del voto espresso. Quanto però viene rilevato oggi dal quotidiano La Verità, con alcuni esponenti del Pd di Argelato, in provincia di Bologna, che si sarebbero impegnati a far lievitare il numero dei partecipanti alle primarie del 2019, non può essere liquidato, come fa il sindaco in carica, relegando il tutto alla maldestra reazione di qualche “compagno” sostituito nell’incarico. O la vicenda e’ inesistente e allora gli esponenti del Pd dovrebbero tutelarsi nelle sedi preposte o la vicenda e’ vera e allora dovrebbero solo vergognarsi e dimettersi. D’altra parte, non e’ una novità che anche in occasione delle elezioni ai vari livelli, in alcuni seggi dell’Emilia-Romagna, manine compiacenti aggiustino – si fa per dire – i risultati. Insomma: il lupo rosso perde il pelo ma non il vizio". Lo dichiara Tommaso Foti, vicecapogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli