Pd: Franceschini, 'da sconfitta 2018 ora in grado di costruire schieramento per battere destra'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 apr. (Adnkronos) – "In questo dopoguerra che ci aspetta" dopo la pandemia "noi pensiamo di affrontarlo con i temi tradizionali, gli stessi partiti, gli stessi schieramenti? I confini di destra e sinistra, che ovviamente restano, vanno riscritti e per fare questo occorre molta formazione delle classi dirigenti ed elaborazione collettiva, quella che è mancata in questi anni". Lo dice Dario Franceschini alla presentazione del manifesto de Le Agorà di Goffredo Bettini.

"Noi siamo molto bravi a trovare le cause ma non le soluzioni. Abbiamo la capacità di leggere quello che è avvenuto, ma non di prevedere quello che accadrà, che è compito della politica" per questo "servono luoghi di elaborazione collettiva".

"Questa legislatura è cominciata male, con una sconfitta grave e un parlamento con il 70% di forze sovraniste e populiste che si stavano saldando con il rischio di compromettere il percorso europeo dell'Italia. Oggi invece possiamo costruire uno schieramento in grado di sfidare e anche battere la destra. Se non si sta fermi e si guarda un po' avanti, si è capaci di incidere".