Pd: il Papa, Andreatta, Scorpions e mamma e papà nel primo discorso di Letta/Adnkronos (2)

·1 minuto per la lettura
Pd: il Papa, Andreatta, Scorpions e mamma e papà nel primo discorso di Letta/Adnkronos (2)
Pd: il Papa, Andreatta, Scorpions e mamma e papà nel primo discorso di Letta/Adnkronos (2)

(Adnkronos) – (Adnkronos) – Il tempo di "salutare mio padre a Pisa, matematico, e mia madre", prendendo spunto dalla giornata della Matematica, e Letta ha utilizzato il potente esempio di Hanna Arendt, la filosofa tedesca che ha scritto 'La banalità del male' e 'Le origini del totalitarismo', per chiarire quanto sia importanto l'educazione.

Ma il discorso del segretario non è stato semplicemente un elenco di citazioni, né solo un manifesto della sua idea di politica. E' stato anche, a tratti, molto personale. Con qualche battuta: "Non è un corso di bellezza, altrimenti non avrei grandi possibilità". Oppure, quel "sono qui per fare cose" che a tanti ha fatto venire in mente la pagina Facebook 'Enrico Letta che fa cose' aperta ai tempi di palazzo Chigi.

Soprattutto personale è stato il riferimento all''esilio' parigino conseguenza della stagione del celebre "Enrico stai sereno". Fatto con sentimenti totalmente opposti al desiderio di vendetta, come del resto aveva scritto anche nel suo ultimo libro: "In questi giorni i miei due telefoni, quello italiano e quello francese, stavano esplodendo di messaggi. Così come erano silenziosi prima. Ma va bene così…"