Pd: Latina si mobiliti per cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Bet

Roma, 5 nov. (askanews) - "Pensiamo che Latina debba dare un segnale forte e inequivocabile in ordine alla polemica incresciosa che vede coinvolta la senatrice a vita Liliana Segre". Lo dichiarano i membri del gruppo consiliare del Pd Enrico Forte e Nicoletta Zuliani e il segretario cittadino Alessandro Cozzolino. "In questi giorni, dopo l'astensione del centrodestra sulla proposta di istituire una commissione  speciale contro razzismo e antisemitismo, la senatrice - spiegano - che ha vissuto il dramma della deportazione è vittima di insulti social, un triste e pericoloso fenomeno dei nostri tempi. Assistiamo, inoltre, ad un tentativo maldestro da parte di esponenti del centrodestra  - a tutti i livelli -  di motivare l'astensione sul provvedimento poichè limiterebbe la libertà di espressione. Crediamo, al contrario, che una commissione contro il fenomeno di una sempre più diffusa "intolleranza", anche e soprattutto nel linguaggio, debba essere l'inizio di una nuova coscienza civile, di una consapevolezza storica e di una educazione al confronto che oggi manca. Pensiamo, pertanto,  che Latina debba mobilitarsi per conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, e perciò consegnamo nelle mani del sindaco Coletta, alla giunta ed ai consiglieri comunali, questa proposta per condividerla e, speriamo, realizzare al più presto" concludono.