Pd Lazio, Astorre: antenne dritte su iscrizioni VI Municipio

Red-Mpd

Roma, 4 gen. (askanews) - "La partecipazione democratica è il Dna del Pd. Lo è al livello nazionale ora più che mai nel cammino ripreso, lo è nei territori e a Roma nei Municipi che hanno vissuto mesi difficili e che spesso sono stati mal trattati per colpe di pochi che hanno inciso purtroppo su tanti". Così il segretario del Pd Lazio Bruno Astorre in un post su facebook in relazione a segnalazioni di iscrizioni corpose on line nel VI Municipio di Roma.

"Molti iscritti, tanti giovani, elettori si sono sentiti offesi, e delusi da un progetto che andava al di là delle storie personali. Abbiamo, non senza dolori, voltato pagina e aperto nuove pagine di una storia culturale, politica e di valori che e' centrale a Roma così come nel Paese. E questo - prosegue Astorre - grazie a scelte coraggiose, con umanità, unità e umiltà e soprattutto grazie alle democratiche e ai democratici che a Roma non hanno perso fiducia, spirito di comunità e rispetto delle regole e dei nostri principi. Una grande lezione - sottolinea il segretario dem del Lazio - che ci rende oggi forti e attentissimi ad ogni accenno colpo di tosse nel nostro organismo. Questo è quel che sta avvenendo nel VI Municipio di Roma su cui le antenne sono ben alzate anche a seguito delle segnalazioni della segreteria e dell'Assemblea del Pd del Municipio. Non c'è spazio alcuno - scrive Astorre - per chi immagina di cambiare fuso orario al percorso del Pd a Roma o nel Lazio avendo in testa vecchie pratiche di finta partecipazione. Il Pd è largo, aperto e pluralista, e cammina grazie alla passione, ai sacrifici alle idee di migliaia di donne e uomini e a organismi di garanzia e controlli che hanno sviluppato ottimi antivirus. A loro conclude Astorre - va il ringraziamento per essere il cuore e le gambe di una grande comunità".