Pd Lazio: Raggi rispetti lavoratori in sciopero, parole indegne

Pol/Arc

Roma, 25 ott. (askanews) - "Migliaia di romani, dipendenti delle municipalizzate, da mesi vengono umiliati dalla giunta Raggi. Hanno sopportato di tutto. Oggi in massa scioperano rimettendoci soldi propri, perché è l'unico strumento rimasto. E la sindaca li offende con parole vergognose, arroganti, indegne di un sindaco. Lo sciopero è un diritto assoluto. Oggi Roma è bloccata dal malgoverno della Raggi, non da lavoratori esasperati". Lo afferma in una nota il segretario del Pd Lazio, senatore Bruno Astorre.