**Pd: Letta, 'Renzi e Calenda nel 'campo largo'? Lo costruiscono cittadini'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 nov. (Adnkronos) – Anche Matteo Renzi e Carlo Calenda fanno parte del 'campo largo' del centrosinistra? "La fortuna che ho è quella di aver vissuto diverse stagioni politiche. Nel mio campo da gioco c'è una stagione ricordata con nostalgia e un'altra ricordata meno positivamente. La prima è l'Ulivo, l'altra è l'Unione. L'Ulivo fu una operazione di cittadini, l'Unione fu un'operazione di gruppi dirigenti. Io lavoro per una coalizione costruita dal dibattito con i cittadini, non con i gruppi dirigenti". Così Enrico Letta alla presentazione del libro di Bruno Vespa.

"Ho lanciato le Agorà democratiche con l'idea che partecipi a questo processo, l'insieme di coloro che vogliono fare parte di questo campo largo". Lo scrittore Gianrico Carofiglio, il fondatore della comunità di Sant’Egidio Andrea Riccardi, l’ex segretaria della Cisl Annamaria Furlan. E poi Monica Frassoni, Carlo Cottarelli ed Elly Schlein sono i sei 'saggi' delle Agorà del Pd, "sei personalità che rappresentano il campo largo che io ho in testa".

"Se io facessi come fu fatto nel 2006 la riunione di tutti i gruppi dirigenti, di tutti i segretari… io credo che una cosa di questo genere non appassionerebbe nessuno, ma cerco di fare una cosa che abbia i cittadini come protagonisti". Anche perché, aggiunge Letta, "la vittoria delle amministrative è stata stemperata da un'astensionismo da allarme rosso. Dobbiamo porci il problema della nostra democrazia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli