Pd Lombardia: Moratti renda flessibile la data richiamo vaccini

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 giu. (askanews) - Fontana e Moratti ascoltino l'appello del generale Figliuolo che ha chiesto alle Regioni di rendere flessibili le date del richiamo dei vaccini nei periodi di vacanza. Torna a chiederlo la consigliera regionale lombarda del Pd Carmela Rozza. "Non si può rischiare - afferma Rozza - che i cittadini rinuncino al vaccino per non dover tornare dalle ferie e rimandino a settembre o decidano di saltare la seconda dose. Non possiamo permetterci un'estate con tante persone non immunizzate, specie i giovani che, spesso asintomatici e quindi difficilmente tracciabili, rischiano di far circolare il virus. Bisogna dare ai cittadini la possibilità di stabilire al momento della prima dose la data della seconda con medici e infermieri vaccinatori, sempre nell'ambito del periodo indicato per il richiamo. Questo ad oggi è impedito. Chiediamo alla Regione di renderlo possibile".

"Il problema è reale - conclude Rozza, che, da alcune settimane, da volontaria, sta prestando servizio come vaccinatrice - nei centri vaccinali la richiesta di modifica della data del richiamo è frequentissima. Solo oggi, in tre ore, ho sentito tre persone lamentare che non potranno fare la seconda dose nel giorno stabilito dal sistema per impegni di lavoro".