Pd, Losacco: errore di Renzi andar via da Pd,divisioni sfortunate

Pol/Arc

Roma, 17 set. (askanews) - "Provo dispiacere per la decisione di Renzi perché le sue istanze, alcune delle quali assolutamente condivisibili, da oggi non avranno gambe abbastanza forti per camminare. Provo dispiacere, perché vuol dire che la storia non ci ha insegnato abbastanza". Lo scrive sulla sua pagina facebook il deputato del Pd Alberto Losacco, pubblicando la foto della campagna del congresso 2007 de La Margherita.

"'Sono Partito Democratico e non torno indietro' - ricorda - Dodici anni fa, da responsabile comunicazione della Margherita, scelsi questa campagna per il congresso con cui si decise di dar vita al progetto del nuovo partito. Tra le nuove generazioni credeva la domanda di una politica come ricerca dell'interesse generale e non come difesa di piccoli orticelli identitari. E soprattutto cresceva la domanda di una forza moderna, proiettata verso il futuro, che archiviasse per sempre le stagioni delle divisioni, che avevano portato tanta sfortuna alle sorti del centrosinistra e dell'Italia".

"Ho sperato fino alla fine - dice ancora riferendosi a Renzi - che non facesse quest'errore. Perché di questo si tratta. Di un errore, grave, non solo rispetto alla sua comunità ma al fatto che in politica si costruisce quando si guarda in avanti, non indietro".