Pd, Lunardon: Renzi da rottamatore a oligarca Prima Repubblica

Fos

Genova, 17 set. (askanews) - "Da rottamatore a vecchio oligarca della Prima Repubblica. Considero la scelta di Renzi un gesto sconsiderato, non all'altezza delle sfide che abbiamo di fronte e che avrebbero chiesto un tasso di responsabilità nazionale ben maggiore. Ed è anche ingeneroso nei confronti di una comunità che nelle ultime settimane ha scelto all'unanimità la direzione di marcia da intraprendere tutti insieme". Lo ha affermato il capogruppo del Pd in Regione Liguria, Giovanni Lunardon, parlando con i giornalisti a margine della seduta odierna del Consiglio regionale.

"Dopo aver visto la crisi più pazza del mondo - ha aggiunto Lunardon - assistiamo adesso alla scissione più strampalata e meno motivata della storia. Non c'è una seria motivazione politica. Se poi uno fa una mozione per la storia dell'ingresso di D'Alema e Bersani, saremmo di fronte a bambinismo e mi rifiuto di pensare che sia motivo di scissione".

"Certo - ha sottolineato il capogruppo regionale del Pd - c'è una legge elettorale già oggi che tende al proporzionale e domani forse di più. Le leggi elettorali accompagnano le scelte politiche ma non possono sostituire le scelte strategiche, quindi non credo che siano venuti meno in questi giorni o in questi mesi i motivi che ci hanno portato a costituire il Pd. Ciascuno farà le sue valutazioni ma ad oggi -ha concluso Lunardon- non vedo uno smottamento in Liguria, dopodiché vedremo nei prossimi giorni le reali conseguenze di tutto questo".