Pd-M5s, ombre umbre

Gabriella Cerami
Di Maio Zingaretti

L’Umbria è un altro tassello del disagio. Il Movimento 5 Stelle ribolle: “Passi per l’alleanza al governo, ma sui territori come si fa?”. Il malessere è evidente nelle chat locali anche della Toscana e dell’Emilia Romagna. Oggi intanto è il giorno in cui si decideranno le sorti dell’alleanza Pd-M5s in Umbria, regione in cui Catiuscia Marini, la governatrice dem, è stata costretta a dimettersi in seguito a un’inchiesta sulla sanità.

Il Movimento 5 Stelle non intende fare passi indietro e cedere alle pressioni del Pd che insiste su Andrea Fora di Confcooperative, come candidato presidente. “Se diamo il via libera, non teniamo la nostra base”, spiega un parlamentare. Non solo la base, ma l’intero gruppo parlamentare rischia di implodere se i vertici dovessero decidere di sottostare alle richieste dem. Ed è qui la trattativa si è bloccata.

Le prove generali attorno al voto dell’Umbria quindi non stanno andando come dovrebbero. Un accordo non c’è, i nomi sul tavolo sono principalmente due: Stefania Proietti, sindaco di Assisi e amica di Luigi Di Maio, su cui puntano i pentastellati, e Andrea Fora, il candidato civico di Confcooperative, apprezzato dal cardinal Bassetti e su cui i dem non intendono fare retromarcia. Se non per un altro candidato che sia di alto profilo. Il dialogo si è impantanato e il tempo inizia ad essere davvero poco considerato che si vota il 27 ottobre. “Entro stasera dobbiamo chiudere e noi non possiamo permetterci di avere la rivolta degli attivisti umbri”, spiega una fonte pentastellata.

Le telefonate dentro i 5Stelle si susseguono. Raccontano che sarebbe stato contattato anche Roberto Fico, che c’è chi ha provato a sfogarsi con lui. Dalla base inoltre sono stati presi di mira anche i deputati e i senatori. Per esempio in tanti cercano Stefano Lucidi che ieri, a sua volta, ha minacciato le dimissioni di massa per avere l’attenzione dei vertici. Ma il dossier è in mano ai capi. I quali, per tenere buona...

Continua a leggere su HuffPost